Stefano Mazzoli è al comando con 68 (-4) colpi dopo il primo giro dell’Orlando International Amateur, che si sta svolgendo all’Orange County National Golf Center & Lodge (par 72) di Orlando, in Florida. Sono al 31° posto con 73 (+1) gli altri due azzurri Michele Ortolani e Luca Cianchetti.
Il leader precede di un colpo tre statunitensi, Luis Gagne, Ryan Carter e Rylan Porter (69, -3) e altri sette americani sono al quinto posto con 70 (-2): Ben Fernandez, Anton Serafini, Kyler Tate, Brandon Matthews, Devin Suri, Bryce Kendrick e David Sullivan.
Mazzoli, campione europeo in carica, ha segnato un eagle, quattro birdie e due bogey, Ortolani un eagle, due birdie, un bogey e due doppi bogey e Cianchetti tre birdie, due bogey e un doppio bogey. Non è stato portato a termine il turno iniziale del torneo femminile al quale partecipa Alice Barbieri.
All’evento sono stati ammessi 96 ragazzi e 12 ragazze e si svolge sulla distanza di 54 buche. Il team italiano è accompagnato dall’allenatore Alberto Binaghi.

JUNIOR ORANGE BOWL: GUIDO MIGLIOZZI OTTAVO, CARLOTTA RICOLFI 13ª – Guido Migliozzi, ottavo con 145 colpi (72 73, +3), ha guadagnato due posizioni, e Carlotta Ricolfi, 13ª con 151 (71 80, +9) ne ha perse sette nel secondo giro del Junior Orange Bowl International Golf Championship, il prestigioso torneo giovanile che si sta svolgendo (72 buche) sul percorso del Biltmore Golf Club (par 71), a Coral Gables in Florida.
Nella gara maschile (52ª edizione, 55 partenti) è volato in vetta con 137 (70 67, -5) il norvegese Kristoffer Reitan, grazie a un 67 (-4) miglior score di giornata, lasciando a tre lunghezze Sachir Kumar della Florida (140, -2). In terza posizione con 142 (par) il belga Adrien Dumont de Chassart e il cileno Joaquin Niemann, in quinta con 143 (+1) lo sloveno Zan Luka Stirn e in sesta, insieme a Migliozzi. il francese David Ravetto, lo statunitense Will Dickson e il belga Giovanni Tadiotto, al vertice dopo un giro insieme a Niemann.
Reitan ha marciato con quattro birdie, senza sbavature, e Migliozzi ha realizzato il 73 (+2) con quattro birdie e sei bogey.
Nel torneo femminile (39ª edizione, 40 al via)  la coreana Euikyung Shin (138 – 69 69, -4) ha raggiunto in vetta Emilia Migliaccio (138 – 68 70) del North Carolina, ma è sulle loro tracce la svizzera Albane Valenzuela, terza con 140 (-2) e una delle più accreditate candidate al titolo. Seguono altre tre agguerrite concorrenti, la francese Mathilda Cappeliez, quarta con 143 (+1), la sua connazionale Agathe Laisne e la paraguaiana Sofia Garcia, quinte con 144 (+2).
La Shin ha operato l’aggancio grazie a un parziale di 69 (-2) con cinque birdie e tre bogey e la Migliaccio ha evitato il sorpasso con due birdie e un bogey per il 70 (-1). Giornata difficile per la Ricolfi gravata di 80 (+9) colpi con un birdie, quattro bogey, un doppio bogey e un quadruplo bogey. Accompagna gli azzurri Stefano Sardi.
Nel 2013 Renato Paratore ha fatto sua la gara maschile, secondo italiano a conquistare il titolo dopo Marco Durante (1979) e a inserire il proprio nome in un albo d’oro nel quale figurano tanti atleti di peso quali Tiger Woods, Mark Calcavecchia, il colombiano Camilo Villegas e il giapponese Ryuji Imada. In campo femminile spiccano giocatrici come la coreana Inbee Park, la paraguaiana Julieta Granada e le statunitensi Cristie Kerr, Lexi Thompson e Christina Kim.