Al La Cala Resort di Mijas, in Spagna, si è conclusa la finale della Qualifying School dell’Alps Tour dove undici giocatori italiani hanno conquistato una “carta” per il circuito 2016. Il torneo è stato vinto con 205 colpi (66 71 68, -10) dallo spagnolo Javier Gallegos davanti ai francesi Victor Perez (206, -9) e Nicolas Tacher (208, -7). Con lo stesso 208 anche l’iberico Santiago Tarrio e il dilettante francese Alexandre Daydou, rispettivamente quarto e quinto nell’ordine di concessione della ‘carta’. I primi 35 hanno ottenuto la categoria 6, ossia potranno giocare a tempo pieno nel tour, e tra costoro ci sono anche Alberto Campanile, 14° con 213 (71 73 69, -2), Federico Colombo, 19° con 215 (69 69 77, par), Federico Ranelletti, 20° con 216 (74 71 71, +1), Nicholas De Pedrazzi (am), 32° con 217 (67 71 79, +2) e Marco Monforti Ferrario (am), 35° con 218 (71 75 72, +3). Hanno conseguito una ‘carta’ categoria 8, con meno possibilità di scendere in campo, Alfredo Pazzeschi, 42° con 219 (70 75 74, +4), Andrea Zani, 45° con il medesimo score (67 74 78), Marco Bernardini, 50° con 222 (72 74 76, +7), Leonardo Sbarigia, 54° con 223 (73 74 76, +8), Guglielmo Bravetti, 59° con 225 (73 73 79, +10), e Davide Ghisalberti (am), 65° con 230 (71 72 87, +15).
Sono usciti dopo 36 buche: Michele Ortolani (am), Alessandro Stucchi (am), Francesco Gatti e Luigi Zenere, 66.i con 148 (+5), Luca Castelli e Daniele Bomarsi (am), 85.i con 150 (+7), Andrea Saracino (am) e Rocco Sanjust, 92.i con 151 (+8), Luca D’Andreamatteo e Laurent Morelli (am), 99.i con 152 (+9), Simone Truchet (am) e Lorenzo Castelli (am), 109.i con 153 (+10), Francesco Testa, 123° con 155 (+12), David Blanco Hernandez (am), 127° con 156 (+13), Niccolò De Leonardis (am), 131° con 157 (+14), e Lorenzo Guanti, 136° con 159 (+16).
Al torneo hanno preso parte 144 concorrenti che nei primi due giri si sono alternati sui tracciati dell’Asia Course (par 72) e dell’Europa Course (par 71), mentre i 65 che hanno superato il taglio hanno concluso la gara sul primo percorso.

FINALE QS LET CON SANDOLO, BERTINI, AVANZO E COLOMBOTTO ROSSO (AM) – Sophie Sandolo, ammessa di diritto, Stefania Avanzo, Elisabetta Bertini e la dilettante Lucrezia Colombotto Rosso, che si sono guadagnate il pass nella prequalifica, prendono parte alla Lalla Aicha Tour School Final Qualifying (18-22 dicembre) – dove si assegnano le ‘carte’ per il Ladies European Tour 2016 – che avrà luogo sui percorsi dell’Amelkis Golf Club e del Samanah Country Club, a Marrakech in Marocco.
Si gioca sulla istanza di 90 buche con le 115 partecipanti, provenienti da 35 nazioni, che nei primi due giri si alterneranno sui due tracciati. Dopo 72 buche il taglio lascerà in corsa per l’ultimo giro (al Samanah CC), le prime 60 classificate e le pari merito al 60° posto. Al termine le prime 30 in graduatoria avranno la categoria 8a, vale a dire una ‘carta’ a tempo pieno, le altre usufruiranno di una “conditional card”  categoria 9b, con meno possibilità di gioco. Coloro che usciranno al taglio riceveranno la categoria 12a.
Al via, tra le altre, la brasiliana Victoria Lovelady, la scozzese Kelsey McDonald, l’inglese Kiran Matharu, la danese Daisy Nielsen, la malese Ainil Bakar, la marocchina Maha Haddioui e Nobuhle Dlamini dello Swaziland.

GLI AZZURRI AL SOUTH BEACH INTERNATIONAL A MIAMI – Una selezione di dieci giocatori azzurri sarà al via del South Beach International Amateur Championship (20-23 dicembre) che si svolge a Miami, in Florida, sui due percorsi del Miami Beach Golf Club e del Normandy Shores Golf Club. Fanno parte del team: Michele Cea, Luca Cianchetti, Edoardo Raffaele Lipparelli, Stefano Mazzoli, Riccardo Michelini, Guido Migliozzi, Michele Ortolani, Lorenzo Scalise, Jacopo Vecchi Fossa e Federico Zucchetti. Sono accompagnati dagli allenatori Alberto Binaghi e Federico Bisazza. Partecipano a titolo personale Gianluca Bolla e Luca Portelli.
Nel field 210 giocatori che si alterneranno per 36 buche sui due tracciati, poi i primi 72 e i pari merito al 72° posto disputeranno gli ultimi due turni al Miami Beach Golf Club, campo dove nel primo giro saranno impegnati tutti gli italiani.