GIANNI DE BIASI OSPITE
A HOUSE OF FOOTBALL SU FOX SPORTS:

“IN ALBANIA, PRIMA DEL MIO ARRIVO, LA COSA PIU’ IMPORTANTE ERA IL DRIBBLING”

“L’ITALIA? LA INCONTRIAMO GIA’ NELLA QUALIFICAZIONI MONDIALI. NON VOGLIAMO CREARLE ULTERIORI PROBLEMI”

“ARNAUTOVIC CREDO SIA UN GIOCATORE MOLTO PIENO DI SE”

Fox Sports è solo su Sky (canale 204)

Gianni De Biasi ospite del programma House of Football condotto da Paolo Di Canio a Fox Sports (canale 204, Sky) in onda ogni lunedì alle 20.00, parlando della sua Albania ha dichiarato: “L’Albania è un paese particolare dove c’è tanta voglia, tanto entusiamo. Il nostro lavoro è stato quello di rifondare le qualità e la testa dei giocatori, selezionarli nei campionati più disparati. Berisha, ad esempio, giocava in Svezia e siamo andati a recuperarlo. Mixare queste mentalità, questi modi di interpretare il calcio non è facile. In Albania, prima del nostro arrivo, la cosa più importante era essere bravi nel dribbling”. Sui suoi collaboratori: “Paolo Tramezzani è stato bravissimo a selezionare i ragazzi. Credo di avere giocatori di buonissimo livello e insieme fanno un gruppo coeso. Non c’è una squadra che voglio evitare agli Europei”.
L’ex allenatore, tra le altre di Torino, Levante e Modena ha parlato del linguaggio che utilizza con i giocatori: “Il 60/70% degli albanesi parlano italiano o comunque lo capiscono. Devi toccare l’aspetto emotivo e poi, solo dopo, quello tattico. La cosa bella è che i giocatori albanesi fin dall’inizio del progetto mi seguivano perchè avevano voglia di imparare, di lavorare. E questa è una cosa unica”.
Sull’ex giocatore dell’Inter Arnautovic ha concluso: “Arnautovic è uno molto pieno di sè, infatti vuole imitare Ibrahimovic”.
L’ultima battuta è sull’Italia e sulla possibilità di incontrarla nel girone degli Europei: “La incontreremo già nelle qualificazioni Mondiali. Basta coìs. Non vogliamo crearle ulteriori problemì”.

Ufficio stampa Fox Sports