TABELLINO:
Roma, Caserma “S. Gelsomini”, sabato 5 dicembre 2015, ore 15.00
Campionato di Eccellenza – 7^ giornata
Fiamme Oro Rugby v Rugby Rovigo Delta 20-22 (p.t. 10-16)
Marcatori: 2’ m Bacchetti tr Azzolini (7-0), 4’ cp Basson (7-3), 7’ cp Basson (7-6), 18’ cp Basson (7-9), 24’ m Atalifo tr Basson (7-16), 30’ cp Azzolini (10-16), 55’ m Sepe tr. Azzolini (17-16), 64’ cp Basson (17-19), 68’ cp Azzolini (20-19), 76’ cp Basson (20-22)

Fiamme Oro Rugby: Gasparini, Sepe , Valcastelli, Halse, Bacchetti (41’ Seno), Azzolini, Marinaro (61’ Parisotto), Duca, Favaro (71’ Balsemin), Zitelli (56’
Cazzola), Callander, Sutto, Di Stefano (51’ Ceglie), , Vicerè (Cap.) (61’ Cerqua) Naka (51’ Moriconi)
all.: Giovanni Raineri – Sandro Castagna

FEMI-CZ Rovigo: Basson, McCann, Majstorovic, Van Niekerk, Menon, Rodriguez, Chillon (65’ Bronzini), Zanini, Lubian E. (61’ Bernini), Ruffolo, Parker, Ferro, Atalifo (45’ Tenga), Silva, Quaglio (73’ Balboni)
all.: Filippo Frati

Arbitro: Blessano

Giudici di linea: Pier’Antoni, Schipani

Quarto uomo: Radetich

Cartellini: –

Man of the match: Matteo Ferro (Rovigo)

Calciatori: Azzolini 4/5 (cp 2/3, tr 2/2), Basson 6/8 (cp 5/6, tr 1/1, dp 0/1

Note: Spettatori 700 ca, man of the match premiato da Massimo Mascioletti. All’inizio del match esposto a centrocampo lo striscione per la “Giornata dello sport e della prevenzione” organizzata da “Coni ragazzi”.

Punti classifica: Fiamme Oro 1, Rovigo 4t

CRONACA E DICHIARAZIONI:

La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta centra l’obiettivo e porta a casa una vittoria contro le Fiamme Oro Rugby. Complice anche un po’ di fortuna nei secondi finali, i Bersaglieri a Roma vincono 22-20 e mantengono il primato in classifica.

Il match parte con i padroni di casa agguerriti, che dopo neanche due minuti dal fischio finale eludono la difesa rossoblù riuscendo ad andare in meta con l’ex di turno Bacchetti. Dalla piazzola Azzolini trasforma per il 7-0. I Bersaglieri rispondono subito dalla piazzola con Basson, che accorcia le distanze 7-3.
L’estremo rossoblù si replica poco dopo, al 7′, avvicinando ulteriormente il punteggio ma il piazzato concesso al 12′ per fallo in mischia dei padroni di
casa va a colpire il palo. Basson, comunque, riesce a farsi perdonare al 18’portando la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta in vantaggio 9-7. I rossoblù sembrano aver ingranato la marcia giusta, al 24′ ottengono un altro calcio a favore da mischia e optano per la touche da cui nasce la rolling maul che manda in meta Atalifo. Basson trasforma portando il risultato sul 7-16. Le Fiamme Oro riescono poco dopo ad accorciare le distanze grazie ad un piazzato di Azzolini, e al 34′ Basson risponde cercando il drop, senza trovarlo. Il primo tempo si chiude quindi con il risultato di 10-16.

La ripresa vede le Fiamme Oro agguerrite, al 15′ Rovigo ha a metà campo mischia a favore ma la palla esce finendo tra le mani di Sepe che calcia e rincorre l’ovale riuscendo poi a schiacciarlo oltre la linea di meta. I Bersaglieri rispondono cercando di sfruttare possesso e superiorità nei 22 avversari: i
rossoblù per più volte vanno vicinissimi a segnare ma in ben due occasioni l’arbitro fischia ovale alto da terra. I rossoblù riescono comunque a
conquistare tre punti grazie al piede di Basson, che porta il punteggio sul 17-19. Ma anche Azzolini non è da meno e allo scoccare della mezz’ora i padroni di casa tornano in vantaggio 20-19. Nonostante i molti tentativi a pochi passi dalla linea di meta, la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta non riesce a concretizzare ma ottiene un calcio a favore che Basson mette tra i pali: 20-22. Nei secondi finali del match i padroni di casa attaccano con furore, riuscendo ad ottenere un calcio a favore: da 45 metri Azzolini però non centra i pali, e la partita si chiude con la vittoria di misura dei rossoblù.

Alla fine della partita, l’head coach dei Bersaglieri Filippo Frati commenta: Complimenti ai ragazzi che hanno conquistato quattro punti importantissimi in

un campo storicamente difficile per chiunque, oggi più che mai perché le Fiamme Oro si giocavano tanto in questi 80 minuti. La disciplina e la pazienza predicate in settimana alla fine hanno fatto la differenza; anche oggi purtroppo abbiamo segnato pochi punti rispetto alle occasioni create ma il tempo è galantuomo e ci premierierà se continueremo a credere nel lavoro che stiamo facendo. Complimenti, infine, alle Fiamme Oro per aver giocato una partita gagliarda fino all’ultimo secondo.

È stata una prova molto dura – sono le parole di Marco Silva – il campo delle a Fiamme Oro è sempre ostico perché squadre come Mogliano e Calvisano hanno faticato a vincere. Però ci siamo comportati da uomini, da squadra, perché anche se siamo andati sotto con il punteggio siamo riusciti a risollevarci e lottare fino alla fine. Siamo contenti per le fasi statiche, perché lo scorso anno Rovigo era stato messo in difficoltà mentre stavolta abbiamo fatto una buona prova. Ora pensiamo alla prossima partita.

Ufficio Stampa
Silvia Stievano