CAMPIONATO DI SERIE D REGIONALE: Virtus Trapani – Eagles Basket Palermo 71-55, tabellino e cronaca
Virtus Trapani – Eagles Basket Palermo 71-55  (15-16; 31-25; 49-37)

VIRTUS TRAPANI: Campo 2, Asta Gaspare 6, Schifano V. 5, Genovese 17, Perrone 8, Asta Simone 20, Licari 8, Messina, Cancelliere, Palermo 3, Xhilone 2, Schifano D.; All. Genovese.
Cus Palermo ASD: Ranalli 19, Giardina 15, Ducato 13, Bruno 6, Pecora 2, Rappa 0, Cigna 0, Cospolici 0, Ventimiglia 0, Calafiore n.e.; All. Ortenzi
Arbitri: Lo Presti e Ardente
Note: rimbalzi 37 (27+10) Virtus Trapani, 33 (21+12) Eagles Palermo; tiri liberi Virtus 13/16 (81,3%) Eagles Palermo 23/24 (95,8%)

Ancora un’ottima prestazione casalinga della Virtus Trapani che nella sesta giornata del campionato di serie D regionale ha sconfitto una delle migliori squadre del girone, la Eagles Basket Palermo del coach Leo Ortenzi, con il punteggio finale di 71 – 55. Ottima la prestazione difensiva dei virtussini che nel secondo tempo hanno scavato il solco decisivo grazie ai canestri dell’ottimo Simone Asta, miglior realizzatore per i trapanesi con 20 punti, e la buona regia di Ciccio Genovese. Buona la prova del collettivo della squadra di Giacomo Genovese che finora in casa ha raccolto tre successi in altrettante partite.
Il primo quarto è molto equilibrato, la Virtus prova a scappare (12-8 al 5’) ma la Eagles sta bene in campo, replicando colpo su colpo. Scarse però le percentuali al tiro per entrambe le squadre con gli ospiti che dopo una tripla di Licari segnano 4 punti consecutivi chiudendo il quarto in vantaggio sul 15-16.
Nel secondo quarto sale l’intensità difensiva della Virtus che si schiera a zona dando fastidio agli ospiti che non riescono più a bucare la difesa gialloblu. La Virtus produce subito un parziale di 9-0 propiziato da Simone Asta che ne segna 7 di seguito colpendo da tre contro la zona degli ospiti. La Eagles resta in partita grazie a Ranalli e Bruno che contengono lo svantaggio fino al 31-25 di metà partita.
Nel secondo tempo non cambia il copione con i padroni di casa che spinti dal caloroso pubblico trapanese entrano in campo con grande intensità riuscendo ad attaccare con grande pazienza, nonostante percentuali al tiro non eccezionali, la zona avversaria ispirati dalla buona regia di Ciccio Genovese. Il fattore decisivo, come sempre, è però l’intensità difensiva che produce palloni recuperati e canestri comodi in contropiede. La Virtus prova a scappare raggiungendo un vantaggio in doppia cifra (43-32) al 25’, poi sul massimo vantaggio (+13 sul 48-35 al 28’), gli arbitri puniscono con un fallo tecnico le proteste di coach Genovese dopo un fischio dubbio. L’episodio, invece di deprimere i padroni di casa gli da maggiore forza, con la Virtus che dopo i liberi segnati da Ranalli recupera un paio di palloni in difesa chiudendo in vantaggio il terzo periodo sul 49-37.
L’inerzia della gara non cambia nell’ultimo quarto, con i trapanesi che grazie alla tripla di Genovese prima, e ad uno scatenato Simone Asta che segna 4 punti consecutivi in un amen volano fino al + 19 (62-43) al 35’ chiudendo la gara. Il suggello alla partita è splendido canestro in equilibrio precario di Genovese (con fallo subito) che spegne ogni velleità di rimonta dei quotati ospiti. Con le seconde linee in campo si chiude sul + 16 (71-55) per i padroni di casa che centrano la loro terza vittoria consecutiva al Palavirtus.
Tra i singoli per i trapanesi il migliore è stato Simone Asta con 20 punti segnati (con 9 rimbalzi), buona la gara di Genovese con 17 punti (e 6 falli subiti), fondamentale l’apporto sotto le plance di Schifano con 11 rimbalzi e di Licari (8 punti). Tra gli ospiti in doppia cifra Ranalli con 19 punti segnati seguito da Giardina con 15 e Ducato con 13.
Il prossimo impegno sarà sabato prossimo 5 dicembre alle 19,30, ancora in casa al Palavirtus contro la Cestistica Torrenovese Aquila.

Ufficio Stampa