I centimetri (184) ed il talento di Asia Cogliandro per la Lardini. La società filottranese aggiunge al roster la centrale classe 1996 nata a Busto Arsizio (Va), ma di origini salentine, che la scorsa stagione, al debutto in serie A2, ha ben figurato con la Riso Scotti Pavia. Cresciuta pallavolisticamente ad Asti, Asia Cogliandro ha lo sport nel dna (la mamma, Alessandra Toscano, è un’ex giocatrice di volley), tanto da aver coltivato a lungo la passione per l’atletica leggera, centrando per tre volte la qualificazione alle finali nazionali nel salto in alto ed essere arrivata seconda nel 2011. Il vero… salto lo ha compiuto l’anno scorso, diventando subito un punto di forza della Riso Scotti Pavia in una prima stagione in A2 chiusa con 229 punti in 24 gare e con ben 11 partite in doppia cifra. “E’ stata un’annata molto positiva – ammette Asia – ma sentivo il desiderio di fare un’esperienza diversa”. Così la scelta di dire sì al corteggiamento della Lardini e di coach Andrea Pistola. “Ho bisogno di crescere ancora e poterlo fare con un allenatore che lavora bene con le giovani era per me una priorità. L’obiettivo è di fare un bel campionato anche e soprattutto a livello di squadra e perché no conquistare i playoff”. Quelli che la scorsa stagione sono sfuggiti al Pavia per appena un punto. Asia Cogliandro è entrata a più riprese nel giro azzurro (anche nel beach), partecipando a fine marzo al collegiale della nazionale under 20 di coach Cristofani in vista dei prossimi Mondiali.