Sugli spalti del Carlini la presentazione della prossima stagione, chevedrà le maglie del club di nuovo vestite dai più giovani

Tanti genitori, tanti ragazzi, tante persone interessateal progetto che il Cus Genova Rugby ha presentato ufficialmente ieri.Il club universitario torna a lavorare nel settore giovanile, torna acurare in prima persona la preparazione del suo vivaio. A presentare il progetto è stato Achille Borzone, che del settore giovanilecussino sarà anche il responsabile. Un progetto pensato e creatoinsieme al Director of Rugby del Cus Genova, Stefano Bordon, che haassicurato un continuo e costante contatto tra i giocatori dellaprima squadra e i ragazzi più giovani, a rafforzare un sentimento diappartenenza che nel rugby è uno degli ingredienti portanti.

Borzone ha presentato il progetto, che prevede alcunenovità importanti, come la collaborazione con Federico Ghiglione,titolare di Rugby Tots, programma di motricità con l’ovale perbambini dai due ai sette anni. E sarà dedicato, ovviamente, allecategorie propaganda del settore giovanile biancorosso, Under 6 eUnder 8. Il tutto sotto la supervisione di Andrea Omoboni,responsabile di motricità e atletica per i più piccoli. Per laUnder 10 gli educatori saranno Bobo Omoboni e Edoardo Repossini,mentre la Under 12 sarà affidata a Paolo Pezzana e FrancescoBerlinghieri. L’Under 14 sarà seguita da Sebastian Quiroga insieme aFabio Marzano, la Under 16 è affidata allo stesso Achille Borzone,mentre l’Under 18 verrà seguita da un lieto ritorno nel Cus GenovaRugby come Dan Pavel.

Tutto il settore giovanile sarà seguito, per la partemedica, dal responsabile dott. Rodolfo Grandona, che si occuperàanche della corretta alimentazione per i giovani rugbisti, ed inoltresarà anche il preparatore atletico della Under 18. A sovrintendere atutta la preparazione atletica, infine, sarà Alberto Canneva.

Ulteriore novità fondamentale dell’offerta cussina peril settore giovanile sarà un allenatore di lotta che seguirà gliallenamenti. Un’attività già fatta per la prima squadra, che ora sireplica per i più giovani, utile ad aiutarli ad affrontare certimovimenti del nostro sport, e anche ad ammortizzare le cadute.

Inoltre, sarà attivo uno sportello psicologico,affidato alla dott.ssa Eleonora Bruzzone: sarà di supporto aglieducatori e agli allenatori per i loro rapporti con i giovani atleti,ma al tempo stesso sarà a disposizione dei genitori e degli stessigiovani rugbisti.

Un’offerta, dunque, completa e professionale quellastudiata dal Cus Genova Rugby per rilanciare il proprio settoregiovanile, su cui conta tantissimo per costruire il proprio futurocominciando dal presente. Il consiglio direttivo del settore saràcomposto, oltre che da Achille Borzone e Stefano Bordon, anche daSilvio Roncallo, Alberto Bruno ed Enzo Biggi.

Ufficio Stampa Cus Genova Rugby