Brooks Koepka, Ryan Palmer e l’inglese Greg Owen guidano con 64 (-6) colpi la classifica nel FedEx St. Jude Classic, il torneo del PGA Tour che si disputa sul percorso del TPC Southwind (par 70), a Memphis nel Tennessee, e che anticipa l’US Open, secondo major stagionale (18-21 giugno).

Il terzo precede di un colpo Scott Brown, il neozelandese Steven Alker, l’inglese Brian Davis e il sudafricano Richard Sterne (65, -5) e di due Ben Crane, campione uscente, Tommy Gainey, Tom Gillis, Alex Prugh e l’argentino Fabian Gomez (66, -4). Tra i pochi big, che hanno preso parte all’evento e che sembrano soprattutto voler fare un buon rodaggio in vista del major, Phil Mickelson è al 20° posto con 68 (-2), l’inglese Luke Donald e il sudafricano Retief Goosen al 32° con 69 (-1).

Ritmo fin troppo da allenamento, tanto che rischiano il taglio, dello spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño, 73° con 71 (+1), del gallese Jamie Donaldson, 112° con 73 (+3), dell’irlandese Padraig Harrington, 135° con 75 (+5), e del nordirlandese Graeme McDowell, 145° con 76 (+6). Si è ritirato Dustin Johnson.

Nessun bogey e sei birdie per Greg Owen e per Ryan Palmer, mentre Brooks Koepka, che ha iniziato la carriera in Europa, di bogey ne ha segnati due, ma a fronte di otto birdie. Mickelson ha messo insieme quattro birdie e due bogey. Il montepremi è di sei milioni di dollari con prima moneta di 1.080.000 dollari.

Il torneo su Sky – Il FedEx St. Jude Classic va in onda in esclusiva e alta definizione su Sky con i seguenti orari: sabato 13, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 2 HD); domenica 14, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport Plus HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi.

LPGA TOUR: COREANA ALL’ATTACCO NEL SECONDO MAJOR STAGIONALE, LE BIG INDIETRO – La coreana Jenny Shin ha preso il comando con 66 (-7) colpi nel KPMG Women’s PGA Championship, il secondo dei cinque major stagionali femminili in svolgimento sul percorso del Westchester Country Club (par 73), ad Harrison nello stato di New York, e al quale non partecipano proettes italiane.

Al proscenio anche la giovanissima canadese Brooke M. Henderson, seconda con 67 (-6), l’australiana Karrie Webb, la thailandese Moriya Jutanugarn e l’inglese Charley Hull, terze con 68 (-5), la francese Karine Icher e la cinese Simin Feng, seste con 69 (-4).

Nel folto gruppo di quindici concorrenti che occupano l’ottava posizione con 70 (-3) si trovano Stacy Lewis, numero tre mondiale, Brittany Lincicome, Cristie Kerr e Lexi Thompson. Accusano ritardi maggiori la coreana Inbee Park, numero due del Rolex ranking e vincitrice delle ultime due edizioni del torneo, e Paula Creamer, 23.i con 71 (-2), la neozelandese Lydia Ko, leader mondiale, 40ª con 72 (-1), la cinese Shanshan Feng, 60ª con 73 (par), la norvegese Suzann Pettersen, 77ª con 74 (+1), e Michelle Wie, 99ª con 75 (+2).

Jenny Shin, 23enne di Seoul senza titoli nel circuito, ha segnato un eagle e cinque birdie come Brooke M. Henderson, che però li ha macchiati con un bogey. Il montepremi è di 3.500.000 dollari, il secondo del circuito superato solo dai quattro milioni di dollari in palio nell’US Womens Open (9-12 luglio).