Sabato 30 maggio al teatro Principe di Milano tornerà sul ring l’imbattuto ex campione d’Italia dei pesi massimi Matteo Modugno (15-0 con 8 vittorie prima del limite) che è da poco passato alla OPI 2000. Affronterà il croato Jakov Gospic (15-11 ma con 11 vittorie per knock out) sulle sei riprese. Modugno è sicuro di vincere: “Devo battere Gospic per rilanciarmi. Ho visto alcuni suoi incontri e so che è un buon pugile, con il pugno pesante. Non viene a Milano per perdere. Ha perso parecchie volte, ma contro avversari di ottimo livello. Insomma, non sarà una passeggiata ma devo assolutamente vincere in modo convincente. Ho parecchia ruggine da togliermi, non combatto da dieci mesi (dalla vittoria per squalifica al sesto round su Gianluca Mandras, il 20 luglio 2014, a Sequals) e devo ritrovare il ritmo. Ne ho parlato con Salvatore Cherchi ed entrambi pensiamo che mi serviranno due o tre combattimenti per esprimermi al meglio. Poi, vorrei combattere per un titolo. Il mio obiettivo a medio termine è il titolo europeo. Mi è dispiaciuto molto non disputare il titolo dell’Unione Europea, che era una tappa verso il campionato EBU, ma il mio precedente organizzatore non ha trovato il modo di allestire la manifestazione. Non ho rinunciato alla possibilità di combattere per la cintura UE e sarei felice di farlo al più presto.”

Matteo Modugno è nato a Piacenza il 21 luglio 1987, è alto 2 metri ed è professionista dal 21 maggio 2010. Ha conquistato il titolo italiano dei pesi massimi con una facile vittoria ai punti su Paolo Vidoz (il 16 dicembre 2011 a Rezzato), lo ha difeso contro Rosario Guglielmino, Fabio Tuiach e Gianluca Mandras. Ha combattuto anche nelle World Series of Boxing, ma poi ha deciso di dedicarsi solo al professionismo: “Nelle WSB ho disputato 6 incontri in 5 mesi, nella stagione 2012-2013. Nessuno ha saputo spiegarmi con chiarezza se facendo le WSB potevo mantenere il mio status di professionista ed ho scelto di diventare pro a tempo pieno. Purtroppo ho combattuto solo una volta nel 2013 e due volte nel 2014. Spero di combattere molto più spesso quest’anno. Come ho già detto, devo combattere con frequenza per raggiungere il top della forma. La categoria dei pesi massimi in Europa è ricca di pugili di valore. Devo essere al 100% se voglio vincere qualcosa di importante.”

Il clou della manifestazione di sabato prossimo è rappresentato dalla sfida tra il campione d’Europa dei pesi superleggeri Michele Di Rocco ed il francese Alexandre Lepelley. Saliranno sul ring anche l’imbattuto peso massimo leggero Matteo Rondena (3-0) e il peso superwelter Maxim Prodan (ventunenne che ha svolto un’intensa attività giovanile in Ucraina e che si allena alla Opi Gym sotto la direzione di Franco Cherchi).

La manifestazione inizierà alle 20.30. Questi i prezzi dei biglietti: 40 euro per il parterre e 25 euro per la balconata. Per la quarta volta consecutiva, si va verso il tutto esaurito. I pochi biglietti rimasti si possono acquistare presso la OPI Gym (Corso di Porta Romana 116/A, telefono 02-89452029) ed il negozio della Leone 1947 in Via Crema 11 (telefono 02-90725198).

Diretta alle 23.00 su Deejay Tv, canale 9 del digitale terrestre nazionale e canale 145 della piattaforma Sky, con il commento del giornalista Fabio Panchetti e dell’ex campione del mondo dei pesi welter WBU (World Boxing Union) Alessandro Duran.