Sono andati in scena a Salsomaggiore e Fidenza i Camponati Nazionali Universitari che hanno visto l’Emilia Romagna ospitare l’edizione 2015 diquesta kermesse.

Dentro il campo tanti atleti modenesi divisi tra le due squadre del CusModena e del Cus Bologna in base alla loro scelta universitaria, che hannocolto l’occasione per confrontarsi con alcuni dei più forti avversari d’Italia.

Riccardo Serra: campione italiano nellungo. Il forte lunghista modenese ha saputo confermare il suo ottimo periodo dicondizione laureandosi campione universitario nel salto in lungo con la misuradi 7.34. Per l’atleta della Fratellanza 1874 si tratta della seconda vittoriaconsecutiva di questo titolo, dopo il successo ottenuto la passata stagione a Milano.

Mattia Cesari: la 4×100 è d’oro. Velocissima la 4x100schierata dal Cus Bologna che in prima frazione ha visto partire dai blocchiMattia Cesari, portacolori della Fratellanza 1874, assieme a

Lorenzo Bilotti, Marco Gianantonied Alberto Rontin. I quattro solo letteralmente volati in 40.92, vincendo iltitolo italiano con oltre 6 decimi di vantaggio su Cus Genova e Cus Padova.

Francesca Bertoni: argento nelle siepi. Grande gara per Francesca Bertoni (Fratellanza) che nei 3000siepi ha ottenuto il primato personale di 10:28.39, migliorando il suopersonale di 9 secondi. La vittoria è andata ad Elisa Cova (Cus Milano) che hacorso in 10:19.55..

Drusiani e Pettenati: al collo il bronzo. Medaglia preziosa per Giacomo Drusiani (Fratellanza) che èsalito sul terzo gradino del podio nel getto del peso. Giacomo ha piazzato alprimo lancio la misura di 14,68, per poi completare la serie con dei lanciannullati. Bella prestazione per Simone Pettenati (Fratellanza) che nei 200metri ha ottenuto il terzo tempo correndo in 21.65, tempo ottenuto nella serienumero 8, quella che ha visto la vittoria del milanese Giacomo Tortu con 21.22.Nei 100 metri Simone aveva fatto registrare il tempo di 10.81 ottenendo il passper la finale che poi non ha disputato causa un crampo sul blocco di partenza.

Grasselli: alto amaro. Delusioneper Ferrante Grasselli che non è riuscito ad entrare in gara mentalmente, luiche aveva l’occasione di bissare il titolo universitario vinto l’anno scorso.Ed invece nella pedana del salto in alto, Ferrante si arreso alla misura di 2.09dove ha commesso i tre errori che lo hanno relegato al quarto posto con lamisura di 2.03 saltata al secondo tentativo.

Nella stessa gara nono posto perMarco Vendrame con 1.90.

Mezzofondo: bene Gasparini e Casolari. Buone prove negli 800 per Abebe Gasparini e Chiara Casolari.Abebe ha siglato il suo miglior crono stagionale vincendo la seconda serie in1:53.47 e terminando la gara con l’ottavo tempo. Chiara invece ha ottenuto ilsettimo posto con il tempo di 2:14.21. Da segnalare poi il record personale ottenutoda Laura Bertoni che nei 1500 ha corso in 4:54.10, migliorandosi di oltre unsecondo.

Bressanone: i risultati del Brixia Meeting. Una due giorni di gare che ha visto l’impianto di Bressanone(Bz) essere protagonista al sabato con le gare riservate agli junior, e ladomenica con il tradizionale appuntamento tra rappresentative. In gara i teamdei tedeschi di Baden-Württemberg e Bayern, gli svizzeri del Ticino, lanazionale slovena oltre alle selezioni regionali di Emilia Romagna, FriuliVenezia Giulia, Lombardia, Lazio, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Trentino,Valle d’Aosta, Veneto, Alto Adige – Südtirol più 13 azzurrini selezionati dal DT delle nazionaligiovanili Stefano Baldini per lestaffette 4×100.

Le gare del sabato hanno visto trai protagonisti Lorenzo Menegazzo, che ha corso i 100 metri in 11.10, facendoregistrare il miglior crono in stagione. Dietro di lui sempre nei 100 primatopersonale per Freider Fornasari che ha fermato il cronometro in 11.27. Alfemminile invece 12.33 è il crono fatto registrare da Paola Forghieri che poi èstata protagonista dell’ultima frazione nella stafetta 4×100 dell’Italia che haottenuto il secondo posto in 46.46.

Nel salto in alto gare al di sottodelle potenzialità per Kelvin Purboo, che non è riuscito a fare meglio di 1.92, eper Giovanni Mailli che ha valicato 1.82.

Nei giavellotto invece in garaGreta Romei, terza con la misura di 39.14, mentre all’ottavo posto AlessandraZanardi ha lanciato a 28.88.

Domenica invece con larappresentativa dell’Emilia Romagna sono andati in gara gli allievi. Nel saltoin lungo decimo posto per Luca Gobbato che è atterrato a 6.41, mentre nei 100Matteo Ansaloni ha corso in 11.48 la serie extra e Chiara Bazzani che ha corsoin 8:25.47 i 2000 siepi.

In gara anche Eleonora Iori chedopo aver ottenuto la falsa partenza nei 100, si è riscattata in staffetta correndola terza frazione e passando il testimone alla reggiana Zaynab Dosso.

Fabio Spezzani

Responsabile della Comunicazione