La semifinale è realtà per il secondo anno consecutivo grazie a squadra e Mister. Il Presidente Basile: “Qualcuno mi deve chiedere scusa? No, ma ho sempre saputo quello che facevo”.

Quello di questa settimana in quel di Terni è un Presidente Basile soddisfatto dopo il passaggio in semifinale per il secondo anno consecutivo. Il primo a fare delle scelte importanti e difficili, soprattutto a inizio stagione: dal cambio di gruppo, agli acquisti che sembravano tanti punti interrogativi arrivando al cambio di guida tecnica a tre giornate dalla fine del campionato. Tutte mosse che alla luce della semifinale scudetto raggiunta fanno capire la lungimiranza e la capacità del Presidente nel conoscere uno sport come quello del futsal femminile.

Presidente, quanto è soddisfatto di questa semifinale? “Molto, perchè ho sempre ritenuto che la squadra allestita fosse di primissimo piano. Anche gli acquisti fatti a novembre come Bennardo e Üveges hanno dimostrato grande valore e soprattutto hanno dato profondità alla rosa in questi playoff”.

Tutta la stagione le hanno rimproverato di aver lasciato andare via i pezzi pregiati e allestito una “squadretta”, a volte il pubblico è spietato ma a questo punto più di qualcuno le deve chiedere scusa? “No assolutamente, in primis perchè sono poco più di dieci anni che faccio il Presidente nel femminile e ormai conosco questo sport come le mie tasche e poi sono cosciente che avere una grande piazza come quella ternana ha i suoi pro e i suoi contro. L’importante è saper gestire i diversi umori durante i periodi dell’anno, fino a un mese fa eravamo tutti brocchi e tutte brocche adesso siamo fenomeni. Nel calcio funziona così, ma io so bene quello che ho fatto e che sto facendo”.

Forse qualcuno voleva minare il suo progetto prendendo come scusa l’andamento della squadra per puntare a screditarla su altro, come per esempio il discorso del Pala Sport? “Questo non lo so, ma sicuramente delle volte ci sono personaggi che facilmente attaccano per un torna conto proprio. Fa parte del gioco se sei una persona popolare, io ho accettato tranquillamente il rischio. L’importante è avere ragione a novembre quando il nuovo Pala Sport inizierà concretamente il proprio percorso di realizzazione”.

Domenica ci sarà proprio una ex, quella Patri Jornet che conosce bene. Come la vivrà da Presidente? “Penso che sia ora di finirla di parlare delle ex. Questa squadra, abbandonata dai più, fino ad ora ha ottenuto lo stesso risultato dello scorso anno, quindi adesso tutta la mia stima e la mia gratitudine va alle ragazze che stanno sudando e dando tutto per la Ternana da inizio stagione”.

Insomma, ci sembra che lei creda concretamente di bissare la finale dello scorso anno? “Io penso che Mister e squadra hanno creato un qualcosa di speciale in pochissimo tempo. Un gruppo che dà tutto come questo non l’ho mai visto in tanti anni di presidenza, per questo per me hanno già conquistato la mia stima. Alcuni rinnovi sono la conferma. Adesso, però, mi piacerebbe che Terni dimostrasse gratitudine a queste ragazze che se lo meritano”.

Un Presidente Basile incredibilmente soddisfatto e chi gli sta molto vicino sembra confermarlo. Evidentemente, come ha sempre detto lo stesso Patron, quello che interessa è rivedere in campo i propri sacrifici societari e le Ferelle targate Marco Shindler lo stanno facendo alla grande.