Parte con il botto il mercato de Il Bisonte Firenze: il primo colpo in entrata del nuovo ds Duccio Ripasarti è lingaggio della palleggiatrice belga Ilka Van de Vyver, classe 1993, nazionale del suo paese e reduce da unavventura di tre anni nella serie A francese, col Cannes, chiusa con la vittoria del titolo transalpino proprio nello scorso week end. Dopo l’ufficializzazione delle cinque giocatrici confermate rispetto all’ultima annata, comincia quindi a prendere forma il roster per la stagione 2015/16, la seconda in serie A1 per la squadra di Francesca Vannini, che ha spinto molto per larrivo di questa regista, ruolo che lei conosce molto bene avendolo ricoperto per quasi venti anni fra A1, A2 e nazionale.

LA CARRIERA Ilka Van de Vyver nasce a Dendermonde, in Belgio, il 26 gennaio 1993, e a poco più di 16 anni è già nella prima squadra dellAsterix Kieldrecht, nel massimo campionato del suo paese, dove gioca per tre stagioni e con la quale vince tre scudetti, due coppe del Belgio e una supercoppa del Belgio, oltre a raggiungere la finale di Challenge Cup nel 2010. Nel 2012 si trasferisce al Cannes, nella squadra più forte di Francia, e in tre stagioni vince praticamente tutto: al suo palmares aggiunge tre scudetti e due coppe di Francia, oltre a giocare con costanza la Champions League. Nel 2011, a soli 18 anni, arriva anche il suo debutto nella nazionale maggiore belga, con la quale ha vinto il bronzo ai campionati europei del 2013 e con la quale ha partecipato ai mondiali del 2014 in Italia.

LE PAROLE DEL DS RIPASARTI Abbiamo preso una palleggiatrice giovane dal gran potenziale, che ha già fatto esperienze importanti da titolare in Belgio e che poi ho avuto quando ero dirigente al Cannes, dove ha disputato anche qualche partita da titolare in Champions. Questestate avrà tanto spazio in nazionale, e poi finalmente si cimenterà con il ruolo da titolare a Firenze: ci aspettiamo una sua grande crescita, forse pagherà un piccolo scotto di inesperienza, però la nostra filosofia è quella di mantenere uno zoccolo duro e inserire delle giovani di grandi potenzialità per programmare anche il futuro, e Ilka ha tutte questa caratteristiche

LE PAROLE DI ILKA VAN DE VYVER Ho fatto tre anni a Cannes, ma ora cercavo un club che mi desse lopportunità di cominciare a giocare titolare e che credesse realmente in me, oltre al fatto che quello italiano è sicuramente un campionato più competitivo di quello francese. Spero di trovarmi bene nel gruppo, e a livello personale voglio crescere a tecnicamente e dimostrare le mie potenzialità.

Ufficio Stampa Il Bisonte Firenze

Andrea Pratellesi