Dedicato a giovani saggisti e critici cinematografici
Dopo quattro anni di pausa forzata, ritorna il più prestigioso premio dedicato ai giovani critici e saggisti di cinema. Il “Premio Adelio Ferrero” giunge alla trentaduesima edizione e rinasce grazie alla volontà del Circolo del Cinema Adelio Ferrero e delle Edizioni Falsopiano, a cui offre sostesto l’A.S.M. Costruire Insieme di Alessandria. Il bando, che struttura il premio nelle due sezioni “saggi” e “recensioni”, vede in giuria alcuni tra i più apprezzati critici cinematografici italiani presieduti da Lorenzo Pellizzari. Per partecipare al premio occorrerà avere compiuto i sedici anni e non avere superato i trenta. Il premio è riservato agli autori di saggi e recensioni di argomento cinematografico e televisivo. I concorrenti dovranno far pervenire, entro e non oltre il 15 luglio 2015, la  quota di iscrizione e gli elaborati all’indirizzo premioferrero@asmcostruireinsieme.it.
Per ulteriori informazioni è possibile scaricare il bando del premio presso il sito del Comune di Alessandria e telefonare al numero 0131/234266.
I premi saranno consegnati durante un convegno che si terrà ad Alessandria il prossimo 3 ottobre 2015.
Il premio salvaguarda il ricordo e l’opera di Adelio Ferrero, storico critico cinematografico che nella sua breve ed intensa vita lasciò il segno operando per un rinnovamento profondo del rapporto tra le istituzioni culturali e il cittadino. Direttore della rivista “Cinema e cinema”, primo presidente del teatro comunale di Alessandria e docente presso il DAMS di Bologna, Adelio Ferrero scrisse libri ancora oggi fondamentali su autori come Pasolini e Bresson.
Ferrero morì prematuramente a 42 anni. Dal 1978 sorse ad Alessandria il premio dedicato alla sua memoria. Non solo un premio dedicato alla memoria però: nelle intenzioni degli organizzatori, esso deve rappresentare quel laboratorio necessario per proiettare i nuovi critici nel futuro e segnalare firme di valore. Nel corso di trentuno edizioni, il premio è cresciuto, e molti partecipanti hanno visto nella manifestazione annuale il banco di prova per ulteriori affermazioni.

Come ricorda Roberto Lasagna, uno dei critici cinematografici presenti nella giuria di ieri e di oggi: “Nomi oggi affermati nel campo della cultura cinematografica, operatori culturali, esperti, hanno frequentato il premio il cui prestigio si è affinato anche in virtù della serietà del lavoro dei giurati, i critici che si sono avvicendati in tante edizioni. Poi, con l’esperienza del Festival della Critica Cinematografica Ring!, nato per sostenere il Premio, il loro lavoro ebbe una notorietà che portò l’iniziativa al centro del dibattito culturale sul cinema in Italia”.

L’invito a partecipare al premio è rivolto a tutti i giovani che intendano cimentarsi con la scrittura sul cinema e sulla televisione. Rispetto alle precedenti edizioni, il limite di età è stato allargato, anche perché, come ricorda ancora il critico Roberto Lasagna: “l’età degli studenti è notevolmente cresciuta rispetto a qualche tempo fa, e il Premio Ferrero rinasce guardando ai giovani e alla loro esperienza”.