Il Caffè Pascucci si impone 1-3 contro l’Olimpia Master nella trasferta ravennate che caratterizzava la 25^ e penultima giornata della prima fase del campionato regionale femminile di serie C.
In campo si sono affrontate la seconda e la terza della classifica, entrambe già promosse ai playoff, ma l’incontro era decisivo per determinare le posizioni di partenza nella griglia della seconda fase; le riminesi si sono imposte piuttosto nettamente, ponendo fine alla striscia di dodici vittorie consecutive delle padrone di casa, iniziata proprio dopo la sconfitta al PalaRodari di Rimini del girone di andata. Vittoria chiara delle biancorosse allenate dai coach Brunetti e Comanducci che, a parte l’inspiegabile passaggio a vuoto del secondo set, si sono dimostrate concrete, solide soprattutto in seconda linea, reattive anche se non sempre precise e spettacolari in attacco, la differenza di valori tecnici in campo è apparsa abbastanza evidente La partita è stata comunque godibile e, soprattutto in alcune fasi del terzo e quarto set anche divertente, con scambi combattuti e buoni gesti tecnici.
Dopo gli esperimenti delle ultime settimane, coach Brunetti torna ad uno schieramento più tradizionale scegliendo inizialmente la diagonale Fioretti regista e Capponi opposto, Orsi e Ciavaglia centrali, Francia e Carnesecchi schiacciatori e Mariotti libero; si parte con la palleggiatrice Fioretti al servizio ed i suoi servizi al salto sono efficaci, con un ace lancia il primo vantaggio riminese 1-5. Con un paio di attacchi “sporchi” ed un fallo di formazione biancorosso (ne saranno chiamati molti, più del consueto, dall’attento secondo arbitro durante l’incontro, facendo talvolta innervosire i due tecnici, ne fa le spese la panchina ravennate sanzionata con un cartellino giallo) si torna in parità 5-5.
Sul punteggio 9-10, un azione lunga e spettacolare, chiusa da bel pallonetto di Fioretti da il là al secondo e decisivo strappo del Caffè Pascucci 10-15. Un muro e due vincenti di una concreta Capponi, molto reattiva anche in seconda linea insieme al libero Mariotti, portano il vantaggio sul 12-19 per il secondo time-out ravennate. Una bella piazzata del capitano Carnesecchi e due primi tempi di Orsi chiudono il set 18-25.
Neanche il tempo per godersi il buon primo set, giocato senza forzare ma con intelligenza, lucidità e determinazione che le riminesi rientrano in campo come svuotate, distratte, molli, imprecise, assolutamente fuori partita subendo un iniziale parziale negativo di 11-0. Errori ed “orrori” in serie equamente distribuiti tra giocatrici in campo e sostituti (ingressi di Munari per Fioretti, Soldati per Orsi, Caimi per Carnesecchi mentre nel primo set, apparizione al servizio dell’ancora convalescente opposto Ugolini che dovrebbe però essere pronta per la seconda fase del torneo) che determinano un veloce e preoccupante 25-8 finale.
Troppo brutto per essere il vero volto del Caffè Pascucci, ed infatti l’inizio del terzo set è molto più convincente, Francia, Ciavaglia e Capponi (incisiva anche al servizio) riprendono a giocare, per il primo vantaggio 4-7. Il capitano Carnesecchi inventa una ricezione perfetta con il piede destro per una facile ricostruzione vincente di Francia. Qualche errore permette il temporaneo riaggancio 14-14, ma Orsi e poi Capponi vincente da seconda linea e con un ulteriore bel turno di cinque incisive battute ridanno il break 15-19. Un muro di Orsi chiude il set 19-25.
Copione analogo nel quarto parziale, con Francia e Capponi a guidare l’attacco riminese, utilizzando intelligentemente anche l’arma tattica del pallonetto; sul 6-10 e poi sul 12-18 l’allenatore ravennate prova inutilmente con i timeout a raddrizzare l’incontro, il Caffè Pascucci gioca bene ed il pallonetto finale di “seconda” dell’alzatrice Fioretti chiude l’incontro 18-25. Ancora qualche errore di troppo (47 complessivi) per le riminesi che comunque con questa vittoria si aggiudicano meritatamente il secondo posto nel girone C, a completamento di un’ottima stagione regolare per una squadra rinnovata e molto ringiovanita, assemblata dalla dirigenza riminese nella scorsa estate già seguendo i dettami del nuovo programma tecnico di Riviera Volley Rimini. Un successo pieno nell’ultima gara interna con la pericolante Alfonsine garantirebbe la posizione privilegiata di migliore seconda. La situazione ancora estremamente fluida del girone A, dove sono ancora in discussione la promozione diretta in B2 e le immediate posizioni di rincalzo, rende al momento difficile prevedere l’avversario emiliano da affrontare nel primo turno dei playoff. Intanto le biancorosse del Caffè Pascucci Rimini guidate dall’inossidabile capitano Simona Carnesecchi possono godersi la meritata soddisfazione di aver raggiunto un buon secondo posto finale, per la terza volta consecutiva negli ultimi tre campionati, con l’invidiabile record di sole 7 sconfitte in 77 partite.
Caffè Pascucci Rimini vs Olimpia Master Ravenna 3-1 (25-18)(8-25)(25-19)(25-18).
Tabellino: Francia 15, Capponi 12, Ciavaglia 11, Orsi 8, Caimi, Carnesecchi 9, Mariotti (L), Soldati, Munari, Fioretti 3, Ugolini . 1′ all. Brunetti, 2′ all. Comanducci.