VITERBESE-UNICUSANO FONDI 4-0

VITERBESE: Zonfrilli, Perocchi, Pacciardi, Scardala, Dalmazzi (13’ st Varricchio), Nuvoli, Assenzio (26’ pt Faenzi), Giannone, Saraniti (26’ st Pippi), Neglia, Oggiano. A disp.: Fadda, Pingitore, Tuniz, Pero Nullo, Fanasca, Morini. All. Gregori.

UNIC. FONDI: Coletta, Ciaramelletti, Pompei, Maisto, Barbato, Rinaldi, Carbone, Nappo (35’ pt Evangelisti), Cardillo, D’ Agostino, Angelilli (26’ pt Addessi-37’ st Avallone). A disp.: Novara, Garofalo, Bocchino, Cirilli, Piras, Bertoldi. All. Pochesci.

ARBITRO: D’ Ascanio di Ancona (Antonaglia-Cecchi)

RETI: 9’ pt Assenzio, 23’ pt aut. Ciaramelletti, 16’ st Saraniti, 39’ st Varricchio

NOTE: spettatori 300 circa, bella giornata di sole; al 38’ st espulso Evangelisti (UF) per gioco falloso; ammoniti Scardala, Nuvoli, Oggiano, Giannone (V), Barbato (Uf); recupero 3’ pt, 2’ st.

La Partita
: L’ Unicusano Fondi perde nettamente sul campo della Viterbese e vede svanire anche l’ ultima speranza di poter agganciare in extremis la zona play off. Adesso non rimane che disputare la gara conclusiva del torneo, in casa contro l’ Arzachena, e poi avviarsi verso quella che sarà la programmazione futura. IL PRIMO TEMPO

Prime battute e Viterbese in vantaggio grazie ad Assenzio, che mette in rete al volo un cross di Saraniti, senza scampo per Coletta. La risposta rossoblù è in un tiro dalla distanza di D’ Agostino, che si spegne di poco a lato, ma i locali continuano a premere: al 19’ è Giannone a cogliere il palo, mentre al 23’ arriva il raddoppio gialloblù: Neglia riceve palla da Giannone all’ interno dell’ area, calcia di prima intenzione, Coletta respinge, il pallone finisce sul corpo di Ciaramelletti, ed il pallone termina in fondo al sacco. Sull’ onda dell’ entusiasmo, gli uomini di Gregori (in panchina dopo il grave lutto delle ore precedenti la partita) provano a pungere in altre due circostanze, prima con Oggiano e poi con Saraniti, ma è bravo Coletta ad opporsi. Dopo il raddoppio, è Zonfrilli ad uscire in presa alta su D’ Agostino, ma i locali tendono a controllare; poco prima del riposo, ci provano gli ospiti -tra i quali Angelilli è stato costretto ad uscire per un serio infortunio alla spalla- è il neo entrato Evangelisti a mandare di poco alto sulla traversa un traversone di Pompei.

LA RIPRESA

Nella ripresa, l’ Unicusano Fondi entra in campo con maggior piglio e voglia di fare, nel tentativo di rimettere in piedi la partita. Ma appena passata l’ ora di gioco, è Saraniti a trovare la terza marcatura, capitalizzando nella maniera migliore un contropiede imbastito da Neglia (il migliore dei suoi), insaccando all’ incrocio dei pali. La Viterbese continua a giocare ed a pungere, ma nonostante il pesante passivo, i fondani tentano di rimanere in gara, e possibilmente di riaprirla: a venti minuti dalla fine, è Zonfrilli ad intervenire in maniera importante su Addessi. Ma nel finale, l’ Unicusano Fondi prima rimane in dieci, per un rosso diretto sventolato sotto il naso di Evangelisti per un fallo commesso ai danni di Oggiano; sulla susseguente punizione, subisce poi la quarta marcatura con un colpo di testa di Varricchio, entrato in campo nel corso della ripresa, ad incornare il cross disegnato da Giannone. Ultimo episodio di un confronto che di storia ne ha avuta ben poca.
Viterbese-Fondi 4-0 (136)

Dino Capotosto

Unicusano Fondi Calcio