All’ITIS G. Marconi di Forlì, Massimo Picozzi e le atlete della Volley 2002 Forlì hanno incontrato 250 studenti per parlare dell’uso consapevole del web

Si è svolto all’ITIS G. Marconi di Forlì l’incontro organizzato dalla Volley TIM Cup con il Prof. Massimo Picozzi per sensibilizzare i giovani, gli studenti e i docenti a un uso attento e consapevole del web
Durante la mattinata i ragazzi hanno conosciuto con l’aiuto di supporti video, alcune situazioni di rischio nelle quali si potrebbero imbattere utilizzando la rete e hanno scoperto come evitarle o come difendersi. All’incontro hanno partecipato anche Alessandra Ventura e Teresa Ferrara, schiacciatrice e libero della Volley 2002 Forlì, che hanno portato ai ragazzi la loro esperienza personale e il loro punto di vista. L’incontro rientra nell’ambito della Volley TIM Cup, il progetto promosso da TIM, Lega Pallavolo Serie A Femminile e Centro Sportivo Italiano con l’obiettivo di avvicinare la pallavolo delle atlete professioniste a quella delle giovani giocatrici promuovendo i sani valori di uno degli sport di squadra per eccellenza.
L’iniziativa va oltre i campi sportivi ed entra nelle scuole superiori, dove la pallavolo è lo sport più diffuso, per affrontare un tema importante e vicino all’età adolescenziale come il cyberbullismo.

Sui campi da gioco la Volley TIM Cup ha coinvolto 144 squadre del campionato CSI under 16 appartenenti alle città sede dei club di serie A1. Le squadre finaliste hanno partecipato alla fase nazionale che si è svolta a Rimini in concomitanza con le finali di Coppa Italia del campionato femminile di serie A. La città di Forlì è stata rappresentata dalle ragazze della Parrocchia San Bartolo di Cesena, vincitrici del torneo provinciale. La squadra della Parrocchia San Bartolo di Cesena si è classificata settima nella fase nazionale.

Oltre a calcare i campi della Serie A1, la Volley TIM Cup permette alle ragazze delle squadre iscritte al torneo di conoscere da vicino le loro beniamine. Le campionesse del volley italiano infatti arrivano direttamente negli oratori per supportare le squadre della propria città con la loro esperienza, condividendo con loro momenti di allenamento e di confronto.

Ufficio Stampa