La Lega Serie B condanna con fermezza l’agguato proditorio e vigliacco del quale sono stati oggetto alcuni tifosi del Vicenza al termine dell’incontro della propria squadra con il Brescia. Il gruppo di delinquenti che ha assaltato i pullman, pieni di famiglie e bambini vicentini, nulla ha a che vedere con lo spirito e i valori che vogliamo siano rispettati nella nostra Lega.

L’auspicio è che la collaborazione tra Lega, Club, Osservatorio, Forze di Polizia e Magistratura consenta l’individuazione di questi delinquenti, riservando loro una lunga e certa detenzione e un definitivo allontanamento dagli stadi, che vogliamo con tutte le nostre forze restituire a una dimensione umana

Il nostro affettuoso pensiero va al ragazzo dodicenne coinvolto nell’aggressione, spinto a seguire la sua squadra del cuore da quella passione sportiva che è il vero patrimonio del nostro movimento e che deve essere il nostro impegno primario garantire e preservare nel futuro.

ufficio Stampa