UN GRANDE RISULTATO PER IL “POILLUCCI TEAM”

Luchini-Bosco si aggiudicano l’ultima prova del Cross Country Rally 2014. Bene anche Bordonaro-Bono, Ananasso-Musi ed Emanuele-Emanuele

Chiusura di stagione “alla grande” per il Poillucci Team di Roma che questo fine settimana (22 e 23 novembre 2014) a Barga, in Toscana, ha sbaragliato tutti gli avversari conquistando la vittoria assoluta al Raid Il Ciocco, ultima gara del Campionato Italiano Cross Country Rally.

Il primo posto assoluto, di gruppo, di classe e nella prova valida per il Suzuki Challenge è infatti andato ad Andrea Luchini e Piero Bosco (Suzuki Nuova Grand Vitara 1.9 TD); ma da incorniciare è anche la gara di Alfio Bordonaro e Marcello Bono (Suzuki Nuova Grand Vitara 1.9 TD), quarti assoluti e terzi di gruppo, di classe e nel monomarca Suzuki.

Bene anche gli altri due equipaggi del team: Giuseppe Ananasso e Roberto Musi (Mitsubishi Pajero 3.2 TD TH), noni al termine, sono nuovamente saliti sul podio della categoria TH, dove hanno occupato il terzo gradino di gruppo e il secondo della classe TH4; mentre i fratelli Mirko e Mike Emanuele (Suzuki Nuova Grand Vitara 1.9 TD) hanno chiuso al decimo posto assoluto, quinti di gruppo e di classe.

E’ una vittoria che non è arrivata per caso” ha commentato al termine il team manager, Antonio Poillucci; “l’abbiamo costruita, cercata e ottenuta grazie a un team che è cresciuto tantissimo negli ultimi mesi, come pure l’affidabilità delle vetture. Un risultato che voglio anche dedicare a tutti coloro che pensavano che non avessimo più niente da dire in questa specialità”. Infine una battuta sui due reclami che hanno nuovamente coinvolto due vetture della scuderia: “al termine, com’è noto, le nostre due vetture prime classificate sono andate in verifica dove sono state smontate e controllate minuziosamente. Con che risultato? Sono state trovate assolutamente conformi alla fiche e al regolamento …”.

Tornando alla gara, non si può non dare la parola al vincitore, Andrea Luchini, felice per aver finalmente vinto quella che per lui, che è di Barga, è a tutti gli effetti “la gara di casa”. “Erano quindici anni che ci provavo” ha commentato sul podio; “c’ero andato più volte vicino ma poi succedeva sempre qualcosa … Questa volta, finalmente, tutto è andato per il meglio: grazie al mio “naviga” e al team, che ci ha messo a disposizione una vettura davvero perfetta”.

Da sottolineare è anche, a stagione conclusa, il risultato ottenuto nel Suzuki Challenge 2014 dove, con il risultato della gara siciliana ancora “sub judice”, gli equipaggi del team occupano la seconda (Luchini-Bosco), terza (Bordonaro.Bono) e quarta (Emanuele-Emanule) posizione assoluta. “Anche questo è un fatto da evidenziare” commenta Poillucci: “le nostre vetture sono competitive e affidabili e permettono di gareggiare per l’assoluta di gara come pure per le posizioni di vertice del monomarca Suzuki”.

Soddisfatto al termine anche il pilota Ananasso, che a Il Ciocco ha corso la sua ultima gara come campione in carica 2013 della categoria TH. “Durante l’anno abbiamo avuto qualche problema ma direi che abbiamo chiuso più che dignitosamente la stagione: non siamo più campioni ma vice campioni … ma ci rifaremo l’anno prossimo”.

Per il Poillucci Team – Massimo Gioggia