Pordenone-Firenze una storia infinita di rovesciamenti di fronte e di novanta minuti vissuti con furore, una gara caratterizzata dall’acceso agonismo e dalla forte lealtà sul rettangolo verde, una partita che la stagione passata vide due formazioni vogliose di affermarsi, imponendosi rispettivamente tra le proprie mura amiche, all’andata 0-1 per la squadra allenata da mister Fabio Toffolo ed al ritorno 1-0 per la compagine guidata da coach Sauro Fattori.

Formazione nero-verde alle corde. Un opaco inizio di campionato, giustificato da un calcio-mercato in uscita che ha sventrato la piazza pordenonese, ed un pizzico di sfortuna, nei momenti salienti di scontri diretti ancora in perfetto equilibrio, hanno azzoppato la realtà friulana durante le prime sei uscite stagionali, in cui le ramarre hanno messo in cassaforte un magro bottino di quattro lunghezze, figlie di un pareggio casalingo di lusso, per 2-2, contro la Torres di una Giuliano ex della gara e di un successo esterno contro la neo-promossa Orobica, per 0-1. Firenze, al contrario, insaziabile protagonista della Serie A. Quattro vittorie e due pareggi, per un totale di quattordici punti maturati ed una terza piazza consolidata, sono ormai una prelibatezza digerita in casa A.C.F., che, affamata di ulteriori risultati, vede la trasferta in Fruli come un’invitante occasione per allungare le distanze dalla medio-alta classifica e per raggiungere le teste di serie Mozzanica e Brescia, alla portata di mano essendo entrambe avanti rispettivamente di uno e due gradini.
Mosse nell’entusiasmo da una coppia offensiva imperdonabile sottoporta come Del Prete-Rinaldi, giostrate ai cinquanta metri da Capitan Orlandi ed da una Vicchiarello sia atta a difendere che ad attaccare e registrando il ritorno, scontata la squalifica per somma nel numero di gialli ricevuti, in difesa di Binazzi la compagine viola partirà alla volta di Pordenone per non errare nella settimana uscita di campionato e per riportare a casa, in quel di Firenze, l’intera posta in palio.
Occhiolino di Adami a mister Sauro Fattori: posteriormente ad un lungo stop, causa fastidi ad un ginocchio, la fantasista fiorentina tornerà a disposizione della causa gigliata proprio per la gara di domani, garantendo un possibile impiego nei novanta minuti contro la formazione di coach Fabio Toffolo.
New Entry della lista fiorentina delle indisponibilità, invece, Michela Rodella, reduce anche lei da problemi ad un ginocchio, acutizzatisi durante la trasferta di Como.
Calcio di inizio ore 14:30 presso lo stadio comunale di Vivaro, via Spilimbergo (Vivaro).

 

Ufficio Stampa: Mattia Martini.