Risultato: 7 – 8 (d.c.r.)
Albinoleffe:  Amadori; Salvi, Ondei (dal 19’st Moi), Cortinovis, Barzaghi; Calì, Maietti, Taugourdeau (dal 11’st Geroni), Aurelio; Personè, Girasole (dal 27’st Vorobjovs).

A disposizione:  Offredi, Nichetti, Pesenti, Momentè.  All: Bonazzi

Renate: Steni; Bonfanti, Gavazzi, Di Gennaro, Adobati (dal 1’pts Morotti); Mira (dal 8’st Muchetti), Chimenti, Mantovani; Pedrinelli (dal 21’st Iovine), Florian, Rovelli.

A disposizione:  Cincilla, Scaccabarozzi, Cocuzza, Spampatti.  All: Boldini

Reti: 25’pt e 11’st Rovelli (R), 10’st Aurelio (A), 14’st Girasole (A), 10’pts Mantovani (R), 4’sts Vorobjovs (A).
Sequenza rigori: Florian gol, Salvi gol, Mantovani gol, Vorobjovs gol, Gavazzi gol, Personè gol, Muchetti gol, Geroni gol, Chimenti gol, Aurelio sbagliato.

Ammoniti:  Maietti (A); Muchetti (R)
Espulsi: nessuno
Angoli: 9 a 2 per il Renate.

Arbitro:  Sig. Andrea Mei di Pesaro coadiuvato dai Sigg. Saccenti di Modena e Scarpa di Reggio Emilia.

Recupero: 0’ + 3’

Spettatori: 150 circa
Bergamo:  Dominio totale nella prima frazione di gioco dove il Renate poteva chiudere con un punteggio più rotondo. Nel prosieguo del match l’Albinoleffe ha rimontato per ben tre volte costringendo i ragazzi di Boldini a strappare la qualificazione dai calci di rigore.
All’”Atleti Azzurri d’Italia”, Albinoleffe e Renate si incontrano per la terza volta in stagione; in palio i quarti di finale di Coppa Italia. Dopo trenta secondi sono subito le pantere a graffiare con l’esterno di Mira che impatta sul palo. I padroni di casa si fanno vedere al 13’ con Aurelio che prova la botta da fuori area senza fortuna. Da qui in poi solo Renate con possesso palla e tante occasioni per passare in vantaggio. Al 16’ Florian spalle alla porta serve Rovelli, cross basso e Pedrinelli di piatto non impatta bene con la sfera che esce a fil di palo. Tre minuti più tardi ancora Rovelli in versione assist man. Questa volta il beneficiario è Mira che a pochi passi dal portiere non tira ma cerca il passaggio per Pedrinelli che scivola. Al 22’, errore in difesa con Cortinovis che sbaglia il controllo. Mantovani potrebbe approfittarne per trovarsi solo davanti al portiere di casa ma si allunga troppo il pallone. La meritata marcatura per il Renate arriva al 25’. Apertura di Mira per Pedrinelli, tocco all’indietro in direzione dell’accorrente Rovelli che calcia di prima intenzione insaccando in rete. Prima del riposo, Mira e Bonfanti hanno sui piedi la palla del raddoppio ma non riescono a sfruttare l’occasione.

Nella ripresa l’Albinoleffe è sicuramente più vivo. Nei primi dieci minuti i bergamaschi comprimono nell’area di rigore le pantere. Al 10’ bella triangolazione tra Girasole ed Aurelio con quest’ultimo che trafigge Steni. Non passa neanche un minuto che il Renate torna in vantaggio. Pedrinelli allarga per il neo entrato Muchetti, largo sulla destra. Bel cross e Rovelli prima stoppa e poi tocca in rete. L’Albino impiega solo tre minuti per impattare il match grazie ad un tiro a botta sicura di Girasole.
Nei supplementari il Renate segna il terzo gol su rigore con Mantovani e Vorobjovs trova il pareggio con un bel tiro rasoterra dai 16 metri.
Ai calci di rigore segnano tutti, meno Aurelio che con l’ultimo rigore si fa ipnotizzare da Steni consegnando il passaggio del turno al Renate.

Buona prova della truppa nerazzurra. Rovelli si conferma il bomber di Coppa. Ora il Renate affronterà la vincente tra Como ed Alessandria.

A.C. Renate.     
Davide Guglielmetti
Addetto Stampa