Nella nona giornata di andata del campionato Primavera si scontrano Reggiana e Imolese in un campo sintetico dove si possono esaltare le giocate fini. Nella prima mezzora la partita non decolla per paura di entrambe le squadre, visto che in classifica sono a pari merito e nessuna delle due vuole rimanere indietro. Le sfide tra le due squadre sono sempre state belle in quanto entrambe le società valorizzano i giovani e giocano un buon calcio. La Reggiana si presenta con una squadra molto giovane fatta di ‘99/’00/ ben messe in campo con ottime circolazioni di palla, gioco molto semplice ma efficace. La squadra imolese, più esperta, scende in campo con troppa paura e non riesce a esprimersi come nelle partite precedenti. Il primo tempo lo sblocca la Reggiana che, al 37’, passa in vantaggio anche grazie alla difesa imolese che si ferma e permette all’attaccante di segnare. Buona la reazione delle rossoblu che, subito il gol, sembrano svegliarsi, cominciano ad avvicinarsi sempre di più alla porta avversaria. Dopo tre calci d’angolo consecutivi arriva il pareggio di Selma Antonellini che incorna bene su corner di capitan Martina. Questi gol allo scadere danno morale a chi li fa e demoralizzano chi li subisce. I mister Tullio Tedeschi ed Enrico Sabatini cercano di infoltire il centrocampo arretrando Halima da punta a mediano ed inseriscono Virginia unica punta e per 20 minuti buoni è l’Imolese a far la partita. Si gioca sempre nella metà campo reggiana, i tiri in porta arrivano da Elisa Ceppari, vera spina nel fianco della difesa reggiana, che corre da tutte le parti. Anche Rosy prova il tiro, prima di poco alto poi su punizione ribattuto dalla difesa. Il gol sembra nell’aria e così arriva. Al 27’ gran palla di Ait Bouazza che, con un corridoio perfetto, permette ad Elisa Ceppari di andare nell’uno contro uno col difensore e anticiparlo con un diagonale imprendibile per il portiere. Il vantaggio imolese si cerca di difendere con tutte le forze, si soffre perché la Reggiana non molla e cerca in continuazione il pareggio, ma il portiere Martina Iraci è attenta, pronta alle uscite, guida la propria difesa incitando le compagne. La grinta di Selma, ottima la sua partita, gli anticipi di Ronalda e le chiusure difensive di Margherita, rimasta sola a capo della difesa dopo uscita di Maria, mettono in cassaforte il risultato. L’Imolese si porta a casa un ottimo risultato che permette alle rossoblu un quarto posto in classifica e continuare a credere nel terzo posto. Forza ragazze, continuate a lavorare.

Mirko Melandri

Ufficio Stampa Imolese femminile acfd

Nella foto Selma Antonellini