Pordenone vs Renate Risultato: 1 – 3

Pordenone: Bazzichetto; Migliorini, Rosania, Pramparo, Possenti; Bacher (dal 12’st Buratto), Mattielig, Maracchi; Simoncelli (dal 30’pt Maccan), Zubin (dal 8’st Barbuti), Paladin.

A disposizione: Careri, Placido, Uliano, Potenza. All: Foschi

Renate: Cincilla; Adobati, Gavazzi, Riva, Morotti (dal 37’st Bonfanti); Muchetti, Chimenti, Scaccabarozzi; Iovine, Spampatti (dal 17’st Florian), Cocuzza (dal 21’st Pedrinelli).

A disposizione: Steni, Di Gennaro, Mira, Mascheroni. All: Boldini

Reti: 8’pt e 11’st Muchetti (R), 20’pt Spampatti (R), 38’st Possenti (P)

Ammoniti: Mattielig, Migliorini (P)

Espulsi: nessuno

Angoli: 5 a 2 per il Pordenone

Arbitro: Sig. Riccardo Baldicchi di Città di Castello coadiuvato dai Sigg. Moraglia di Verona e Tribelli di Castelfranco Veneto.

Recupero: 1’ + 3’

Spettatori: 1000 circa

Pordenone: Attenzione a non farsi tradire dal risultato finale perché non era per niente scontato riuscire ad avere un approccio alla gara così positivo come lo hanno avuto i ragazzi di Boldini. Partita messa sui binari giusti e tre punti meritati.

Allo stadio “Bottecchia” di Pordenone scendono in campo due compagini desiderose di tornare a conquistare il bottino pieno e muovere la classifica. I ragazzi di Boldini partono forte e schiacciano i padroni di casa nella loro metà campo. Al 4’ è Iovine a provare la conclusione che risulta però debole. Quattro minuti più tardi bel cross rasoterra ancora del numero sette renatese, Cocuzza fa “il velo” per l’accorrente Muchetti che deve solo spingere la palla in rete per il vantaggio delle pantere. Ottimo inizio e Renate sempre in avanti. Al 20’ arriva il raddoppio. Punizione di Morotti che indirizza la palla al limite dell’area. Cocuzza è bravissimo a saltare più in alto del suo marcatore e servire Spampatti. L’ariete bergamasco controlla e lascia partire un destro in diagonale che non lascia scampo a Bazzichetto. Dopo il secondo gol subìto, il Pordenone inizia a giocare più palla a terra mostrando a tratti delle buone azioni. Al 23’, tiro cross di Maracchi che scheggia la traversa e si spegne a lato.

Nella ripresa il Pordenone prova a partire forte per ridurre lo svantaggio ma le pantere sono concentrate e non lasciano spazio alle sortite offensive. Al 5’ Iovine calcia debolmente da fuori area mentre al 10’ è Scaccabarozzi a farsi vedere ma anche per lui non c’è fortuna nel tiro verso lo specchio della porta. Un minuto più tardi però è Bazzichetto a complicare le cose per i neroverdi. Rinvio sbagliato che va ad impattare contro il piede di Muchetti andato a pressare l’estremo difensore e palla che rotola in rete.

In vantaggio di tre reti, il Renate abbassa il suo baricentro ed i padroni di casa attaccano con più intensità. Al 38’ arriva il gol della bandiera con un diagonale fulmineo di Possenti. Da segnalare al 43’ un grandissimo intervento di Cincilla sul tiro da posizione ravvicinata a botta sicura di Maccan. Partita chiusa e tre punti in cassaforte.

Si torna a muovere la classifica ed a riprendere fiducia. Ora bisogna continuare su questa strada sia a livello di prestazione che di risultato. Prima della sfida domenicale con il Pavia, appuntamento per mercoledì 26 in Coppa Italia contro l’Albinoleffe.

A.C. Renate.

Davide Guglielmetti, Addetto Stampa