“Alla fine i 3.300 km nel giro di 9 giorni sono stati abbondantemente ripagati: il Neruda Volksbank Sùdtirol infatti rientra anche dalla seconda trasferta a Caserta con il bottino pieno, perde il primo set stagionale ma conta poco anzi nulla di fronte alla quarta vittoria di fila. Uno straordinario poker di successi che permette alla squadra del presidente Favretto di rimanere

 

in vetta mantenendo a distanza Monza e allungando su Rovigo, scivolato a Olbia, e Pavia ferma ai box. Box dove la truppa di coach Bonafede andrà  domenica prossima, allorquando la classifica potrà  prendere un aspetto più realistico.

Tornando al match di Caserta, la gioia della vittoria ਠaccompagnata anche dall’esordio stagionale di capitan Valeria Papa, che parte titolare ma poi ਠcostretta a lasciare per le condizioni ancora lontane dalla sufficienza. Perfetta come al solito la prestazione del gruppo, che permette a tra giocatrici (Repice, Bacchi e Kajalina) di andare in doppia cifra; più di un cenno merita la seconda palleggiatrice Aurora Bonafini, che entra al servizio sul 20-21 del quarto set, mette in croce la ricezione di casa e poi chiude addirittura il match con un ace. Onore comunque alla Volalto che, come coach Bonafede si attendeva alla vigilia, non ਠsquadra da ultimo posto e sicuramente non puಠconsolarsi per la quarta sconfitta di fila con la vittoria del primo set stagionale. Ma ecco la cronaca.

Primo set. Monfreda parte con la formazione annunciata: De Lellis in regia in diagonale con Soraia, Percan e Gabbiadini di mano, Martinuzzo e Torchia al centro, Barone libero. Coach Bonafede invece schiera capitan Papa a formare coppia di palla alta con Bacchi, la diagonale regia-opposto ਠformata dalle due straniere Màllers e Kajalina, al centro Repice e Lualdi (preferita alla Gabrieli dopo l’ottima prestazione di Aversa), Bresciani libero.

Il primo punto del match ਠdi Lucia Bacchi, destinata a dare il consueto apporto in fase offensiva. Caserta rimane in scia fino al 3-4, poi su servizio Kajalina (un ace) Bolzano allunga con il primo punto stagionale di Papa (3-7) conquistando un vantaggio prezioso che manterrà  a lungo. A metà  set si scatena Repice a muro e in fast (12-17), e la centrale calabrese mette la firma anche sull’attacco che sigilla il parziale.

Secondo set. Nel secondo set Caserta, trascinata da un caloroso pubblico, parte a razzo e su servizio De Lellis (un ace) si porta dal 5-3 al 9-3, costringendo coach Bonafede a correre ai ripari cambiando Lualdi con Gabrieli. Martinuzzo a muro sbarra la strada alle altoatesine, le due bocche da fuoco Soraia e Percan iniziano lo show personale e cosà¬, sul 16-11, Bolzano cambia anche Papa con la giovane Trevisan che nelle prime tre giornate ha sempre fatto vedere ottime cose. àˆ proprio la veneta a tentare di ricucire lo strappo (16-13), Repice e Bacchi tengono in scia le ospiti (22-19), poi Soraia procura e concretizza la palla che significa primo set stagionale vinto per le campane e primo set perso per le altoatesine.

Terzo set. Il Neruda si ripresenta con il sestetto che ha chiuso il secondo parziale ma l’inerzia del match ਠcambiata. Stavolta sono le ospiti a uscire meglio dai blocchi (2-4), ad allungare con un muro Kajalina (5-8), respingere la rimonta casertana (8-9) con un ace Bacchi (8-11) e allungare ancora sempre con Bacchi a muro (12-16). Sul 13-21 la Volalto rosicchia qualcosa con Gabbiadini (16-21) poi perಠਠla stessa ricevitrice ad arrendersi sull’ace di Bacchi che chiude la terza frazione.

Quarto set. Un parziale al cardiopalma, ricco di capovolgimenti di fronte. Dopo l’equilibrio iniziale (4-4) Caserta vola con un doppio Percan (8-5), Kajalina risponde con due punti di fila (9-8), Martinuzzo mura e la Volalto va alla pausa su un confortante 12-9. Al rientro perಠsi scatenano Repice (tre punti) e Kajalina, per un parziale micidiale di 5-0 che lancia Bolzano a +2 (12-14). Ancora Repice aumenta lo scarto (13-16), ma Caserta non ਠmai doma e con altri due attacchi Percan impatta (17-17) e poi si porta avanti con Torchia (18-17). Qui entra in scena Bacchi con tre punti di fila compreso l’ace che segna il nuovo vantaggio ospite (19-20). Sul 20-20 firmato Percan si decide il match: dopo il cambio palla di Kajalina, Bonafede butta nella mischia la seconda alzatrice Bonafini che prima manda in tilt la ricezione campana causando due errori (20-23) e poi, dopo il pallonetto di Kajalina che procura la palla match, realizza l’ace che chiude la partita.

Coach Fabio Bonafede sa di avere espugnato un campo difficile: “Caserta ha giocato benissimo, di fronte ad un pubblico numeroso e caloroso che ha assistito ad una bella partita. Ci hanno messo in difficoltà  con le loro punte Percan e Soraia ma anche a muro sapevamo che avremmo avuto vita dura. Noi siamo stati bravi a ritrovare la lucidità  dopo aver perso il secondo set, cominciando a giocare bene a muro e ritrovare quella difesa che finora ਠstata la nostra arma vincente. Mi ਠpiaciuto come sempre il gruppo, perchà© chi mette giù i palloni evidentemente ਠstato supportato dalle compagne che hanno ricevuto, difeso e costruito. Sono partito con Valeria Papa perchà© in settimana mi aveva dato sicurezza e nel primo set ci ha dato una mano, poi perಠho dovuto prendere delle contromisure e per fortuna ho a disposizione, come dico sempre, 13 titolari. Un esempio ਠAurora Bonafini: l’ho rischiata a freddo, in un momento decisivo e delicato del match, e lei ਠstata eccezionale a fare quello che avevamo preparato. Questa vittoria ci permette di dimenticare la stanchezza fisica e mentale delle due trasferte consecutive a Caserta, ora ci aspetta la pausa e poi finalmente torneremo al Palaresia”.

ORA LA PAUSA. Domenica prossima il Neruda Volksbank Sùdtirol osserverà  il turno di riposo, per cui il ritorno in campo ਠin programma il 7 dicembre contro Vicenza.

VOLALTO CASERTA – NERUDA VOLKSBANK SUDTIROL 1-3
(19-25, 25-21, 17-25, 20-25) (81-96)

VOLALTO CASERTA: De Lellis 4, Soraia 17, Percan 16, Gabbiadini 7, Martinuzzo 9, Torchia 4, Barone (L); Fiore, Armonia 1, Perata, Gagliardi, Rocchi (L2). N.e. Ricciardi. All. Massimo Monfreda.

NERUDA VOLKSBANK SUDTIROL: Màllers 3, Kajalina 12, Bacchi 16, Papa 2, Lualdi 2, Repice 16, Bresciani (L), Trevisan 3, Gabrieli 3, Bonafini 1. N.e. Waldthaler, Bertolini, Filippin (L2). All. Fabio Bonafede.

ARBITRI: Christian Palumbo di Cosenza e Marco Zingaro di Foggia.

DURATA SET: 26′, 29′, 25′, 33′.

NOTE: Volalto Caserta: muri 7, ace 4, battute sbagliate 14, errori 24, 39% in attacco, 60% (44%) in ricezione.
Neruda Volksbank Sùdtirol: muri 7, ace 6, battute sbagliate 5, errori 18, 39% in attacco, 59% (52%) in ricezione.

Nella foto La seconda alzatrice Aurora Bonafini ਠstata decisiva nella fase finale del match (foto Fabio Cucchetti)
Ufficio stampa Neruda Volksbank Sùdtirol Bolzano” Responsabile: Paolo Florio