Sarà il derby tutto cussino tra Genova e Torino il piatto forte di domenica prossima, quando alle 14,30, allo Stadio Carlini, si affronteranno, appunto, Cus Genova e Cus Torino, nel recupero della seconda giornata di campionato. Per uno scherzo del destino, una sfida che vedrà subito, la settimana decisiva, il replay, questa volta nel capoluogo piemontese. Per i ragazzi di Stefano Bordon, l’occasione per mettere in classifica punti pesanti, e recuperare il terreno perduto. Attualmente il Cus Genova, infatti, è quarto, e guadagnare punti mentre tutti gli altri sono fermi è un’occasione da afferrare al volo.

 

Per riuscirci, i giocatori biancorossi si sono allenati al massimo in settimana, e anche nella scorsa, quando al Carlini sono state ospiti le nazionali di Italia e Argentina in preparazione al test match di venerdì scorso. In cui il Cus Genova è stato motore di tutta l’organizzazione: uno sforzo non da poco, ma coronato dall’apprezzamento degli staff delle due rappresentative. E considerando le avverse condizioni meteo non è stato sicuramente facile. Così come non sarà facile la partita col Cus Torino: i piemontesi sono una formazione della quale è meglio non fidarsi, e che nelle precedenti partite ha già fatto vedere di poter fare risultato ovunque.

Ma gli uomini di Bordon e Akurangi, con capitan Pallaro in testa hanno fatto altrettanto, mettendo anche in grosse difficoltà il Lyons Piacenza, finora dominatore del torneo. Si gioca al Carlini, dove i biancorossi hanno sempre saputo far gioire i propri numerosi sostenitori.

Nella foto un time out in campo tra i giocatori del Cus Genova
Ufficio Stampa Cus Genova Rugby