Il giorno dopo l’impresa sulla capolista Ortona, in casa Conad parla coach Cantagalli: “Peccato per il punto lasciato nel 4° set, ma sono molto soddisfatto dei ragazzi”
Il giorno dopo è sempre il più bello.
Specialmente dopo aver vissuto una notte magica, se ti chiami Conad Reggio Emilia e hai battuto, 16-14 al tie-break dopo una battaglia di quasi due ore e mezza, la capolista Ortona
In un Pala Bigi davvero super per la passione con la quale il pubblico reggiano ha spinto la squadra, la truppa di coach Cantagalli è riuscita a cogliere la seconda vittoria in campionato, dopo i due ko con Alessano e Corigliano.
Proprio con il coach riviviamo una delle partite forse più belle viste degli ultimi anni in via Guasco. “E’ stata una gran lotta, ce la siamo meritata dimostrando di essere una squadra vera – dice il tecnico che, già da inizio secondo set è rimasto in maniche di camicia, “sentendo” la partita come non mai – Credo di poter dire che questa sia stata davvero la vittoria del gruppo”.

Cantagalli specifica: “Noi abbiamo bisogno di giocare d’insieme, non abbiamo valori individuali che ci permettono di non esprimerci al massimo come collettivo. Con questa voglia possiamo giocarcela per gli obiettivi di cui abbiam sempre parlato, sono molto soddisfatto di quel che han fatto i ragazzi contro una squadra importante come Ortona. Anche se…”.
Il piccolo rammarico è legato a quel vantaggio di 2-1 e 13-7 nel 4° set: “Sì – prosegue Cantagalli – con un pizzico di concentrazione in più avremmo potuto prenderci i 3 punti. Siam stati bravi a prenderci comunque la vittoria in un tie-break difficile”. Parlando dei singoli, anche se non è semplice esaltare la prestazion e di un giocatore piuttosto che un altro, dopo una domenica del genere: “Sappiamo quanto fosse difficile per Tiozzo giocare una partita intera dopo tutti i problemi che ha avuto da inizio stagione. E’ stato bravo, pur tra normali alti e bassi, a giocare bene nei momenti importanti della gara. Ha funzionato bene l’intesa coi centrali, ma comunque possiamo migliorare in vari aspetti. Tondo? Abbiamo investito sul suo impiego da opposto e sta rispondendo molto bene, ha dimostrato che può dare tanto a questa squadra”.
E domenica prossima contro il Tuscania di Paolo Tofoli, si rinnoverà un altro bel derby in panchina con l’ex compagno della “generazione di fenomeni”.

Ufficio Stampa
Nella foto Coach Cantagalli in un time out della sfida con Ortona