L’atleta aretina ha contribuito alle fortune del Kodokan Firenze nei combattimenti degli Assoluti

Ilaria Badalotti ha realizzato uno dei punti decisivi nella vittoria sul Champion Centre di Napoli

Ilaria Badalotti conquista uno splendido bronzo ai Campionati Italiani Assoluti a squadre. L’atleta, in forza all’Arezzo Karate, ha partecipato all’importante manifestazione nazionale in prestito al Kodokan Firenze e ha contribuito con la sua tecnica a portare la società toscana tra le migliori d’Italia di Kumite (Combattimento). Sul tatami del PalaPellicone di Ostia, Badalotti e la sua coetanea Viola Lallo sono state le grandi protagoniste di una serie di combattimenti vincenti che hanno permesso al Kodokan di tenere testa alle squadre nazionali delle forze dell’ordine e di riuscire così a salire sul podio. A confronto con alcune delle più importanti atlete del panorama italiano, l’aretina ha ben figurato riuscendo a lungo a tenere testa anche alla pugliese Silvia Semeraro, la campionessa del mondo in carica. A compromettere il cammino del Kodokan è stata la sconfitta di misura già nel primo turno contro le Fiamme Oro, la squadra della Polizia di Stato che si è poi piazzata al secondo posto, ma nei ripescaggi la società è stata perfetta vincendo tutti gli altri incontri disputati. Il successo decisivo per il bronzo è arrivato contro le napoletane del Champion Center, con Badalotti che nei 61 kg si è imposta nel suo incontro piegando la partenopea Nunzia Laezza. «I Campionati Italiani Assoluti sono una delle gare a squadre più importanti d’Italia – spiega Alessandro Balestrini, direttore tecnico dell’Arezzo Karate, – dunque questo bronzo ha dimostrato come la nostra atleta sia competitiva anche ai massimi livelli. Ormai da molti anni Badalotti è tra le migliori del panorama italiano ed è entrata nel giro della Nazionale, dunque ci congratuliamo con lei per questa ennesima affermazione e ci auguriamo che ora possa ripetersi anche nei prossimi Campionati Italiani Juniores». Sabato 29 e domenica 30 novembre, infatti, Badalotti si confronterà con tutte le altre atlete del 1996 con l’obiettivo di conquistare il tricolore Juniores e di ripetere l’impresa del 2011 quando negli Esordienti riuscì a laurearsi campionessa d’Italia.

Uffici Stampa EGV