La Giana nella dodicesima giornata del Campionato Lega Pro ottiene una preziosa vittoria per 3 a 0 con il Renate, squadra a parti punti in classifica.

Nel primo tempo si è vista una partita giocata con andamento lento da ambo le squadre, timorose nel farsi vedere in avanti e nel fare gioco. Va detto che nella prima mezz’ora ha fatto un qualcosa in più a livello di gioco il Renate; poi si è vista anche la Giana, che ha conquistato metri di campo, facendosi vedere anche lei in avanti.

Nel secondo tempo le cose sono cambiate, è stata una gara per certi aspetti emozionante, con la squadra di casa che è andata a segno per ben tre volte, meritando , dopo il rigore parato da Sanchez questa vittoria, pur giocando in dieci.

Per questa gara mister Albè schiera una formazione insolita, in cui c’è come punta solo Pena, sorretto da Solerio e Rossini, con il Renate che come novità ha tra i pali Steni.

Parte bene la squadra ospite, al 3’ l’ex Tritium Spampatti, s’invola veloce verso la porta avversaria, ma viene bloccato con una tempestiva uscita da Ghislanzoni. Poi la gara si gioca a meta campo, dove non c’è nessun pericolo per le rispettive porte, poi prima di fine tempo è La Giana che prova a spingersi in avanti ottenendo quattro corner,e creando qualche pericolo: al 30’, bella palla di Perna per Rossini in area, che però viene fermato da Steni in uscita.

Sempre la Giana al 37’, crea pericoli con Pinto che scende centrale, tocca per Solerio, anticipato in extremis da un difensore. La ripresa inizia con la squadra gorgonzolese in avanti, al 46’ Spampatti in contropiede calcia da buona posizione sull’esterno della rete. Al 48’ arriva l’1 a 0 per la Giana con il bravo Solerio, che recupera palla a metà campo, si invola verso l’area avversaria, e dal limite vede la porta, e calcia un rasoterra che si infila in rete alla sinistra del portiere avversario.

Al 59 Spampatti fa l’1 a 1 ma il gol viene annullato per aver fatto fallo su Ghislanzoni. Adesso si inizia a giocare a un buon ritmo da ambo le parti, si vedono più azioni e movimento rispetto alla prima frazione, di al 58’′ un cross di Pinto dalla sinistra viene agganciato da Rossini, che di testa sfiora la traversa.

Al 70’ si può dire che viene decisa la partita, viene concesso un calcio di rigore al renate, per fallo di Ghislanzoni su Muchetti, che vistosi superato lo mette giù, immediata espulsione del portiere della squadra di casa, entra subito Sanchez al posto di pinto, che con un superbo tutto para il rigore tirato da Florian, dando una positiva svolta alla partita.

Per la Giana adesso le cose dovrebbero un pochino complicarsi, invece succede il contrario, la squadra di mister Albè prende coraggio e tiene in mano le redini della gara, con il Renate che si lascia andare e subisce gli attacchi avversari. All’80’ arriva infatti la seconda segnatura con rossini su gran tiro e botta dalla destra che sorprende il portiere avversario. Poco dopo arriva il superbo e splendido gol dell’entrante Sosio, che su cross di Augello dal limite calcia imparabilmente la palla al volo nel sette.

Poi niente di fatto sino al fischio finale con grande festa in campo e sugli spalti per questi tre voluti e meritati punti. Mister Albe in conferenza stampa dice: “ Buoni questi tre punti per noi, buoni i tre gol, come si può ben capire stiamo provando diverse formazioni per arrivare a quella che ci da più fiducia, e questa è stata una partita che ci ha permesso di provare questa cosa. Il renate nella prima parte del primo tempo e anche più ha fatto lui gioco, poi dall’ultimo quarto del primo tempo siamo stati noi a dirigere la gara, le situazioni createsi ci hanno dato ragione. La svolta della gara è stato i rigore parato da Sanchez e le giocate dei tre goleador in quelle occasioni. Su tutti da segnalare il super Perna, ritornato a essere un punto di riferimento”.

Domenica prossima difficile trasferta a Pavia, dove si tenta il colpaccio, già successo nella gara con la attuale prima

GIANA ERMINIO-RENATE 3-0

Giana Erminio: Ghislanzoni, Perico, Solerio (Spiranelli 34′ st), Marotta, Boanlumi, Montesano, Rossini (Sosio 38′ st), Di Lauri, Perna, Pinto (Sanchez 24′ st), Augello. A disp. Sanchez, Sosio, Cannistrà, Crotti, Sarao, Spiranelli, Recino. Allenatore: Cesare Albè

Renate: Steni, Bonfanti, Morotti, Di Gennaro, Mantovani, Riva, Iovine, Muchetti, Spampatti, (Curcio 13′ st) Scaccabarozzi (Malgrati 7′ st), Chimenti (Florian 7′ st). A disp. Cincilla, Malgrati, Rovelli, Pedrinelli, Cocuzza, Curcio, Florian. Allenatore: Simone Boldini

Arbitro: Spinelli di Terni. Assistenti: Sig.ri Matteo Michieli e Michele Nocenti di Padova

Guido Baroni

Ufficio Stampa