RENATO PARATORE AL COMANDO

L’azzurro Renato Paratore è salito dal quinto al primo posto con 138 colpi (69 69, -4) nell’International European Amateur Championship, ossia il Campionato Europeo Dilettanti che si sta svolgendo al The Duke’s St. Andrews (par 71), a Fife in Scozia. Il portacolori del Parco di Roma GC è affiancato dal finlandese Lauri Ruuska (67 71), dall’inglese Ben Stow (67 71) e dall’irlandese Gary Hurley (66 72) e il quartetto precede di un colpo lo scozzese Scott Borrowman (139, -3), di due il gallese David Boote (140, -2) e di tre l’irlandese Dermot McElroy e l’inglese Ashley Chesters (141, -1).

Hanno effettuato un bel recupero Enrico Di Nitto, da 44° a 22° con 144 (74 70, +2), e Michele Cea, da 73° a 36° con 146 (76 70, +4). In media classifica Riccardo Michelini (77 72) e Lorenzo Scalise (73 76), 58.i con 149 (+7), Edoardo Raffaele Lipparelli, 67° con 150 (76 74, +8),Teodoro Soldati, 76° con 151 (77 74, +9), Paolo Ferraris (75 77) e Filippo Campigli (75 77), 86.i con 152 (+10). Più indietro Federico Zucchetti, 99° con 153 (76 77, +11), Filippo Zucchetti, 109° con 154 (79 75, +12), Jacopo Vecchi Fossa (77 79) e Guido Migliozzi (73 83), 121.i con 156 (+14).

Paratore, 18 anni nel prossimo dicembre, ha raggiunto la vetta con un parziale di 69 (-2) dovuto a tre birdie e a un bogey sull’ultima buca che gli ha precluso la leadership solitaria. Alla fine dello scorso anno si è imposto nel prestigioso Junior Orange Bowl, negli Stati Uniti, e in questa stagione ha vinto il Portuguese International, il Campionato Nazionale Medal e il Trofeo Umberto Agnelli. Inoltre ha fatto parte della squadra azzurra Boys campione d’Europa e della formazione continentale che ha battuto la selezione dell’Asia/Pacific nel Bonallack Trophy.

Il torneo si svolge sulla distanza di 72 buche con taglio dopo 54. Accederanno al quarto giro i primi 60 in graduatoria e i pari merito al 60° posto. Accompagna la squadra italiana l’allenatore Federico Bisazza.

Ufficio Stampa FIG