OTTIMA PARTECIPAZIONE NEL TROFEO ROTAX MOJO A SIENA
Raddoppiato il numero dei piloti Rotax al Circuito di Siena rispetto alle ultime edizioni disputate sul circuito toscano. Affollata soprattutto la Rotax Max, vinta da Trombelli su Bertonelli e Vigorito. Out il leader di classifica Pagliarani.

Un bel segnale di vitalità quello trasmesso dal monomarca Rotax al Circuito di Siena per Trofeo Rotax Mojo del 3 agosto, che addirittura ha visto raddoppiare il numero dei piloti presenti sulla pista toscana rispetto alle ultime edizioni, con uno schieramento d’eccezione nella Rotax Max e una buona presenza anche nelle altre categorie, come la Junior e la DD2.

L’evento Rotax di Siena era valido anche per le classifiche di campionato delle zone Nord e Centro-Sud, e ciò ha comportato la presenza di piloti provenienti da varie regioni d’Italia oltre alla partecipazione anche di diversi nomi noti del karting nazionale e internazionale, come Gianni Vigorito e Diego Bertonelli.

ROTAX MAX. La gara più attesa è stata quella della Rotax Max, con ben 26 piloti al via, una quantità mai vista finora a Siena in questa categoria. A pagarne le spese riguardo l’affollamento e la competitività in pista è stato il leader di classifica e mattatore di queste ultime edizioni del Trofeo Rotax, Claudio Pagliarani (Kosmic-Rotax), che in Finale è letteralmente volato in aria nella morsa degli avversari rinunciando così a confermarsi protagonista della gara dopo essersi piazzato secondo in Prefinale alle spalle di Alessandro Trombelli (Tony Kart-Rotax). In Finale ha così prevalso ancora Trombelli, tallonato fin sul traguardo da Diego Bertonelli (Birel-Rotax) e Gianni Vigorito (Exprit-Rotax), che hanno concluso nell’ordine sul podio. In quarta posizione si è piazzato Alberto La Gala (RossoKorsa-Rotax) su Cristian Gobbi (Sodikart-Rotax) e Filippo Laghi (Kosmic-Rotax), autore quest’ultimo di un bel recupero dal fondo dello schieramento.

Insieme alla Rotax Max ha gareggiato anche la Rotax Max Over, con 4 piloti. Qui ha vinto Claudio Perinazzo (Kosmic-Rotax) su Alessandro Tosi (Tony Kart-Rotax) e Cesare Trio (FA Alonso-Rotax).

ROTAX JUNIOR. Nella Rotax Junior, molto vivace grazie anche alla presenza di 15 giovani e combattivi piloti, ha dominato Alex Irlando (DR-Rotax) vincitore sia della Prefinale che della Finale. Alex, anche lui abituale protagonista nelle gare internazionali in KF Junior, ha vinto la Finale imponendosi su Lapo Moresi (LGK-Rotax) in rimonta dalla quarta posizione iniziale e su Michael Rosina (Birel-Rotax) che aveva segnato il miglior tempo nelle prove di qualificazione. A ridosso del podio si sono piazzati Michele Candela (RK-Rotax) in rimonta dall’ultima posizione, Lorenzo Cova (CRG-Rotax), Gianluca Guiotto (Kosmic-Rotax) e Chiara Zorzi (Zanardi-Rotax).

ROTAX DD2. A imporsi abbastanza agevolmente nella categoria con le marce, la DD2, è stato Alex Beggi (Birel-Rotax), già vincitore del Trofeo lo scorso anno. Per la seconda posizione ha avuto la meglio Pascal Carigiet (CRG-Rotax) in un arrivo in volata al fotofinish con appena 2 millesimi di secondo su Ennio Sessa (Maranello-Rotax).
ROTAX MINI. Nella Rotax Mini ha dominato fin dalle prove di qualificazione Andrea Di Brigida (CRG-Rotax), andato al successo anche in Prefinale e in Finale. In finale Di Brigida ha preceduto con un buon margine Raffaele De Santis (EKS-Rotax), mentre il terzo posto sul podio lo ha guadagnato Fabio Daminato (Birel-Rotax) che in classifica ha superato Elia Galvanin (DKR-Rotax) penalizzato di 3 secondi.

CATEGORIE NAZIONALI. In gara a Siena anche le categorie nazionali. Nella Prodriver Under ha vinto Alessio Mordini su Simone Lepri, ambedue su Energy-TM, e con Carlo Dianda (TB-TM) che ha concluso in terza posizione davanti a Jacopo Prescendi (Tony Kart-TM) e Emanuele Petreni (BRM-TM). Nelle due categorie KZ2 e 125 Club che hanno gareggiato insieme, in KZ2 ha vinto Alessandro Buran (BRM-TM), nella 125 Club Graziano Scordo (Energy-TM).

Tutte le classifiche nel sito www.circuitodisiena.it

Ufficio Stampa Circuito di Siena