La Chimera Nuoto può vantare una grande promessa nel nuoto di fondo. È Margherita Porro, un’atleta del 1998 che si sta affermando ai primissimi posti nelle più importanti gare nazionali sulle lunghe distanze. Le ultime gioie arrivano dal “20° Bisanzio Nuota”, una manifestazione di fondo sui 10 km organizzata a Punta Marina a pochi chilometri da Ravenna.

 

In mare aperto, Porro ha dimostrato le proprie qualità classificandosi come prima donna e come quinta assoluta della gara dopo una lunga maratona di 2 ore, 14 minuti e 40 secondi. Il risultato acquista ancor più valore considerando che per la giovane nuotatrice della Chimera Nuoto era la prima gara in assoluto su una distanza tanto lunga e una delle primissime in mare aperto. «Il nuoto italiano ha un’ottima tradizione nel fondo – spiegano Marco Licastro e Marco Magara, i tecnici della Chimera Nuoto, – come dimostrano le tante medaglie conquistate dalla nazionale nel corso dei mondiali e delle Olimpiadi. Nella nostra società stanno crescendo tanti atleti che si stanno dimostrando competitivi nelle lunghe distanze e, tra questi, spicca ovviamente Margherita Porro. La nostra nuotatrice ha le qualità per rientrare tra le migliori d’Italia e dunque la orienteremo sempre di più verso il fondo prevedendo allenamenti specifici e partecipando alle più importanti gare della penisola». Prima delle soddisfazioni al “Bisanzio Nuota”, negli ultimi mesi Porro ha contribuito a portare la Chimera Nuoto al primo posto assoluto nella categoria femminile “Ragazzi Femmine” ai campionati italiani giovanili di fondo indoor di Riccione, è arrivata sesta ai 5 km dei campionati italiani di Piombino ed ha addirittura colto la medaglia d’argento nella stessa gara dei campionati toscani. Tanti grandi risultati denotano chiaramente un talento che i tecnici della Chimera Nuoto sono chiamati a far emergere in tutta le sue potenzialità.

Ufficio Stampa
Credit foto Uffici Stampa EGV