La Pallamano Farmigea esce dal campo a testa bassa mentre la squadra ospite gli canta “serie A2, serie A2, serie A2” …

FARMIGEA – FERRARA 30 – 35

Primo tempo 15 – 16

La Pallamano Farmigea conclude la stagione nello stesso modo in cui l’aveva iniziata; con una sconfitta. Farmigea 30 – Ferrara 35 un meno 5 alla sirena. Complimenti per la vittoria alla squadra ospite che nonostante l’assenza del “gioiellino” Riccardo Stabellini, riesce a vincere l’ultima dei play out e a dimostrare il proprio valore.

Farmigea conclude i play out all’ultimo posto con 4 sconfitte in altrettanti incontri, mentre Ferrara conclude al primo posto con 4 partite disputate e altrettante vittorie.

Alle ore 18.30 in punto la coppia Andree Arsene e Maurizio Anastasio dà il fischio d’inizio all’ultima gara della stagione. Pubblico presente molto meno di poco….. la gara vuol dire praticamente niente, Farmigea è già matematicamente retrocessa e Ferrara è già matematicamente prima nel girone dei play out.

Da una parte Sergio Cavicchiolo alla sua seconda esperienza sulla panchina della Farmigea, chiede ai suoi grinta e concentrazione per l’ultima della stagione, vincere vorrebbe dire essere uomini e sportivi veri che non mollano mai….

Dall’altra parte invece Lucio Ribaudo non smette mai di incitare i suoi, dimostra di voler vincere a tutti i costi, cambia diverse soluzioni di gioco, ruota gli uomini a disposizione e segue attentamente l’andamento della gara.

Negli spogliatoi Cavicchiolo detta la formazione con Turini tra i pali, Andreini e El Goundali sulle ali, D’Angelo e Bednarek terzini, Bufoli pivot e Meoni centrale.

Prima del fischio d’inizio cambio in extremis Spadavecchia per Andreini, quest’ultimo non al meglio delle condizioni. Assente anche dell’ultimo minuto Lorenzo Anelli che dall’ allenamento di rifinitura del venerdì, risente di un problema muscolare, comunque presente in Jeans e t-shirt in tribuna ad assistere alla partita. Ancora assente Michele Mazzi per un problema muscolare, anche lui in tribuna. Scelta tecnica invece per Marco Mannocci che non viene convocato e anche lui rimane vicino alla squadra dalla tribuna.

Al via la Farmigea schiera una difesa 5:1 con Vlado Meoni fuori a caccia di palloni. Dopo trenta secondi è il giocatore Albertino dell’Estense a portare in vantaggio gli ospiti, pareggia il mancinaccio di casa Jiri Bendarek. Poi ancora gli ospiti con Hristov che si portano sul 1-2 e ancora Bendarek per gli uomini di Cavicchiolo 2-2.

Poi Ferrara allunga e si porta dopo sei minuti sul 3-6. Al decimo però il tabellone segnava 6-7. Al ventesimo del primo tempo sul risultato di 6-11 per gli ospiti. Cavicchiolo quindi mescola le carte e con tre reti di Piletti si riporta nuovamente sotto sul punteggio di 9-11.

Giovanni Lorenzini con un eurogoal porta in parità la partita sul 13-13. Alla sirena ospiti in vantaggio di una rete sul punteggio di 15-16.

Negli spogliatoi Sergio Cavicchiolo cerca di trasmettere poche ma mirate nozioni, soprattutto in fase conclusiva, dove alcune giocate andavano gestite meglio.

Nel secondo tempo in campo minuti importanti per tutti, da Perfigli che trova anche tre splendide reti a Lorenzini anche lui con tre centri personali a Mancini Mattia, splendida la sua rete da ala destra contromano, a Marino Benedetti che non trova il goal ma gioca senza paura.

Ferrara allunga e gestisce il vantaggio fino alla fine.

Al termine il tabellone elettronico segnava 30-35 per gli ospiti.

Christian Turini: clamoroso errore iniziale quando lanciando un contropiede subisce una foto ricordo che ha dell’incredibile. Nel corso della partita ancora un lancio sbagliato.

Lorenzo Piletti: non smentisce la negatività caratteriale che lo contradistingue subendo, dopo pochi minuti di gioco, una esclusione temporanea per due minuti che poteva benissimo evitare.

Michele Bufoli: segna 3 reti su 6 tiri. Sbaglia 3 passaggi al compagno e non riceve 3 deliziosi passaggi. Problemi anche per la sua condizione fisico-atletica che risulta essere ancora troppo indietro per essere a fine stagione.

Non poteva finire tutto in tranquillità visto che oramai il campionato è concluso e i giochi sono fatti?

Sarebbe stato bello invece il giocatore Giacomo Sacco (n° 18) durante la partita si avvicina a Lorenzo Piletti dicendogli “io ti rimando un’altra volta all’ospedale hai capito bene?” e ripetendolo per ben due volte….(ricorderete bene l’espisodio accaduto a Ferrara nella gara di andata quando Piletti fu ricoverato all’ospedale per un trauma cranico).

A quel punto il Direttore Sportivo di Farmigea si alza dalla propria panchina e si avvicina alla panchina ospite, precisamente al capitano n° 23 Matteo Tosi, invitandolo a calmare il proprio compagno di squadra perché forse aveva esagerato con le parole, soprattutto sulla scorta di quanto accaduto all’andata. Il Tosi con ardire da strafottente risponde al Vezzoni che lui non dirà proprio niente a nessuno e che il compagno Sacco è maggiorenne e quindi in grado di rispondere da solo delle proprie azioni…

A quel punto il Vezzoni incredulo e sconsolato da quando accaduto si ritira nella propria panchina.

Pensare che fu proprio il capitano n° 23 dell’Estense Ferrara Matteo Tosi a causare con una spinta in volo a Piletti il trauma cranico che lo vide ricoverato all’ospedale di Ferrara per diversi giorni.

L’Estense Ferrara a fine partita si ritira nel proprio spogliatoi e a quel punto inizia a cantare “serie A2 serie A2 serie A2” alla società Farmigea.

Conclusioni: che il Ferrara è una squadra più forte della Farmigea neppure a discuterne e nessuno vuole mettere dubbi in merito. Che però alcuni giocatori del Ferrara non conoscono la sportività e l’essere uomini veri e di sport, su questo qualche dubbio lo abbiamo. Facendo così possono solo rappresentare il male del nostro sport, questo si.

Buona pallamano a tutti.

FARMIGEA – FERRARA 30 – 35

Primo Tempo 15 – 16

FORMAZIONE E RETI PALLAMANO FARMIGEA

1. TURINI CHRISTIAN 1 RETE

2. MUNDA MARCO

3. MEONI VLADO

4. PILETTI LORENZO 4 RETI

5. MANCINI MATTIA 1 RETE

6. BENEDETTI MARINO

7. D’ANGELO BALDASSARE 5 RETI

8. PERFIGLI DARIO 3 RETI

9. SPADAVECCHIA ANDREA

10. ANDREINI MICHELE

11. BUFOLI MICHELE 3 RETI

12. LORENZINI GIOVANNI 3 RETI

13. BEDNAREK JIRI 9 RETI

14. EL GOUNDALI MOURAD 1 RETE

Direttore Sportivo GIAMPAOLO VEZZONI

Allenatore SERGIO CAVICCHIOLO

Aiuto allenatore ROMANO DEL MONTE

Medico Sportivo Dott. GIUSEPPE ROGATO

FORMAZIONE E RETI PALLAMANO FERRARA

1. ANANIA RUGGERO 2 RETI

2. ALBERTINO ANDREA 3 RETI

3. ANSALONI ANDREA

4. TOSI MARCELLO 2 RETI

5. NANDO GIULIO 8 RETE

6. RESCA MATTEO 3 RETE

7. SACCO GIACOMO 2 RETE

8. ZALTRON GIOVANNI 2 RETI

9. TOSI MATTEO 2 RETI

10. ROSSI MICHELE

11. MRICTOV ALEKSANDAR 4 RETI

12. MRICTOV VESELIN

Dirigente Responsabile SACCO GIOVANNI

Allenatore RIRAUDO LUCIO

ARBITRI: ANDREE ARSENE – MAURIZIO ANASTASIO