Toscana Tour: memorabile doppietta per Giulia Martinengo Marquet

L’amazzone friulana firma una magica accoppiata vincendo le finali del Silver e del Gold Tour

Si chiude così, con un assoluto monopolio azzurro, la seconda settimana del Toscana Tour

AREZZO – Grandi firme e grande spettacolo all’Arezzo Equestrian Centre nel secondo fine settimana del Toscana Tour 2014. Le tre arene dello show ground aretino sono divenute teatro di gare esclusive tra le quali sono spiccate le finali Gold e Silver Tour di domenica e le rispettive ultime qualificazioni disputatesi nella giornata di sabato. Giornata di sabato che si è aperta con una grande vittoria italiana nella gara qualificante per la Silver Tour Final firmata da Marco Porro che, in sella a Indor GP, è giunto in prima piazza grazie al tempo di 55’29”. Dietro al cavaliere azzurro si sono classificati il binomio belga Talissa Witteboon-Question St Loise e quello svedese Anna Persson-Cash Man, rispettivamente giunti secondo e terzo con i tempi di 57’94” e 58’20”. Nella gara qualificante per la Gold Tour Final, le luci della ribalta sono state tutte per il messicano Santiago Lambre e il suo Wasabi capaci di conquistare la prima posizione con il tempo di 34’67”. Tempo che ha permesso loro di arrivare davanti allo svizzero Frederique Fabre Delbos, secondo con un 34’83” firmato in sella a Nirvana Basters, e all’italiano Massimo Grossato, terzo classificato con il tempo di 35’53” in sella a Quala. Sono arrivate poi dalla Scandinavia le altre due grandi firme che hanno arricchito la giornata di sabato dell’arena Boccaccio. Il binomio norvegese Per Ulven-Urlanmore Aldi e quello finlandese Lotta-Riika Rintamäki-FIM Fräulein Smilla si sono infatti resi protagonisti di due grandi vittorie arrivate rispettivamente nella gara Gold Tour con ostacoli di altezza 1.40 m e nella Silver/Gold Tour Hunting Competition con ostacoli di altezza 1.35 m. Per quanto riguarda domenica, la grande attesa si è concentrata sulle due affascinanti finali del Silver e del Gold Tour previste in giornata. Finali che non hanno tradito le attese, regalando grandi sprazzi di maestria ed eleganza. Maestria ed eleganza che non sono mancate a Giulia Martinengo Marquet, protagonista insieme a Galan S di una grande prova che gli è valsa la prima posizione, con il tempo di 31’05”, nella Silver Tour Final. Tempo che le ha permesso di mettersi alle spalle il binomio olandese Jens van Grunsven-Whisper, secondi con 31’15”, e quello belga Olivier Philippaerts-Armstrong van de Kapel, terzi con il tempo di 31’21”. Sempre nel segno della stessa Giulia Martinengo Marquet si è conclusa la prestigiosa finale Gold Tour. L’amazzone udinese è stata autrice di una magnifica prova in sella al suo Fixdesign Funke van ‘t Heike, completando la seconda manche con il tempo di 57’99”. Al secondo posto si è poi piazzato, con il tempo di 54’00” (3/0 di penalità), il russo Alexandr Belekhov che in sella a Viceroy ha preceduto il binomio britannico Jessica Mendoza-Spirit T, giunto terzo con 56’21” (3/0 di penalità). Giulia Martinengo Marquet lascia così la propria splendida firma in questa edizione 2014 del Toscana Tour. Un’edizione che vede calare il sipario sulla seconda settimana con una giornata memorabile sia per l’amazzone friulana, sia per l’equitazione italiana.

Uffici Stampa EGV