E la venticinquesima giornata s’ impreziosisce: passeggia tra le rinascimentali vie fiorentine, si adagia sulle rive dell’Arno, fino ad andare in scena sotto il lieto sole di un San Marcellino vestito a festa, per uno scontro diretto, contro le avversarie del Perugia, che ogni volta riporta sempre alla mente i piacevoli ricordi della Serie Cadetta.

Compagine umbra costante cantiere aperto. La rosa di mister Giovanni Fiorucci, uomo di calcio e profondo conoscitore dell’ambiente del Grifone, ha vissuto fino ad ora una stagione a dir poco traumatica, riuscendo a conquistare tre vittorie, acciuffando cinque pareggi e racimolando in totale solo quattordici lunghezze. Punta di diamante, per le bianco-rosse, una centravanti imprevedibile come Luisa Pugnali, agile negli ultimi metri e spaziante sull’intero reparto offensivo.
A.C.F. pronto ad allacciare gli scarpini appena lucidati. La squadra del tecnico toscano Sauro Fattori scalpita al solo pensiero di rimettersi in gioco, per riprendersi i due punti lasciati al 90’ nella trasferta comasca, e la voglia di dimostrare le vere attitudini del gruppo, davanti al proprio pubblico, è la vera e propria benzina gettata sulla fiamma ardente dell’animo viola.
Il tifo gigliato potrà poi rivedere cavalcare sulla fascia fiorentina una Guagni giocatrice simbolo del Firenze, pronta a dare il tutto e per tutto davanti ai propri sostenitori nella prima apparizione casalinga dopo l’infortunio da cui ha recuperato.
Precedente stagionale sul velluto per le toscane che, all’andata, si imposero nettamente con lo score finale di 0-3, mandando a segno Rinaldi, al 27’, Adami, al 38’, e Ferrati, al 87’.
Calcio d’inizio ore 15:00 presso l’impianto sportivo di San Marcellino, via Chiantigiana n°28 (Firenze).

Vuole agguantare esclusivamente la vittoria, in questo match, coach Sauro Fattori:

“Già dal test amichevole che solitamente disputiamo il mercoledì contro la nostra primavera ho notato nelle viola una forte voglia di riscatto, una voglia di riscatto nata dal fatto di aver pareggiato allo scadere in Lombardia.
I ritmi sono sempre stati altissimi, le ragazze lottavano su ogni pallone, determinazione e grinta sono emersi dalle sedute di allenamento svolte.
Sabato avremo massimo rispetto per il Perugia ma, tenendo ben presente che rientrerà Binazzi e molto probabilmente anche Razzolini, il Firenze scenderà in campo solamente per far risultato.
Alla luce di ciò, al novantesimo, si aggiudicherà la sfida solo chi avrà avuto più voglia di affermarsi sulla rivale… Inutile dire che il campo sarà giudice!”.

Ufficio Stampa: Mattia Martini.