La squadra è vicinissima al passaggio alla seconda fase del campionato regionale Elite

L’Under17 Tecnoil di Biancucci è pronta a lanciarsi all’inseguimento del titolo toscano

AREZZO – L’Under17 Tecnoil della Scuola Basket Arezzo è ormai vicina a raggiungere il primo obiettivo stagionale. A tre giornate dal termine del campionato regionale Elite, la formazione aretina è ormai ad un passo dall’accesso alle final-eight che assegneranno il titolo toscano. A questa fase passano infatti le prime quattro squadre dei due gironi regionali e tra queste vi rientra anche la Tecnoil Sba, assestata ai primissimi posti della classifica insieme all’Olimpia Legnaia, alla Maginot Siena e alla Laurenziana Firenze. L’Under17, allenata da Stefano Biancucci, sta dunque assecondando le ambizioni di inizio stagione con un campionato di vertice che la sta consolidando tra le realtà più forti dell’intera Toscana. «Il nostro obiettivo era di concludere il campionato nei primi quattro posti – spiega Biancucci, – per giocarci poi la vittoria delle final-eight regionali. Finora abbiamo fatto bene ma sono sicuro che potremmo fare ancora meglio: abbiamo perso ingenuamente alcune partite e abbiamo sofferto in alcune gare che dovevamo chiudere prima, dunque con un po’ più di attenzione abbiamo le carte in regola per ambire al titolo toscano». Le ultime giornate del campionato non dovrebbero rappresentare un problema per l’Under17 Tecnoil che però dovrà fare i conti con una brutta tegola: il grave infortunio alla spalla che ha già fatto terminare la stagione di Riccardo Daviddi, uno dei migliori atleti della squadra. Biancucci potrà però fare pieno affidamento su altri due giocatori che sono entrati nell’orbita della prima squadra di serie D, Eduardo Giommetti e Francesco Scrocca, e su un bel gruppo di 16 ragazzi nati tra il 1997 e il 1998. «Ora incontreremo la capolista Legnaia – conclude il tecnico, – poi il calendario dovrebbe essere in discesa fino alla conclusione di mercoledì 16 aprile nel recupero contro l’Empoli. Un importante motivo di ottimismo in vista della seconda fase è il fatto che abbiamo vinto almeno una partita contro tutte le squadre incontrate, eccetto che con la Maginot Siena: ci aspetta un girone duro ed equilibrato, ma proveremo a dimostrare il nostro valore e a portare in alto il nome della Sba».

Uffici Stampa EGV