CON I PADRONI DI CASA FANNO FESTA PRO PATRIA E OLYMPIA

Grande entusiasmo a Segrate per la nuova edizione del “Volley Day”: un’intera giornata, quella di domenica 23 marzo, dedicata alle finali provinciali di pallavolo giovanile, con emozioni e spettacolo equamente divisi tra il Palazzetto dello Sport di via XXV Aprile e la palestra delle scuole medie “Giacomo Leopardi”. Le finali, organizzate dal Comitato Provinciale della FIPAV con la collaborazione del Volley Segrate 1978, si sono aperte già in mattinata proprio con il successo dei padroni di casa nel campionato Under 14 maschile e con quello dell’Olympia Buccinasco, che bissa il successo dello scorso anno nel campionato Under 13 maschile a 3 giocatori. Nel pomeriggio, la finale Under 16 femminile vinta ancora una volta dalla Bracco Pro Patria Milano e quella Under 15 maschile che ha visto, anche in questo caso, il trionfo del Volley Segrate. A chiusura delle gare si è svolta la cerimonia di consegna dei premi di squadra e individuali.
Il campionato Under 13 3×3, riproposto quest’anno dopo la felice sperimentazione della scorsa stagione, ha vissuto il suo ultimo atto nella palestra delle scuole di via San Rocco: a laurearsi campione provinciale, proprio come nel 2013, è stata l’Olympia Buccinasco, che in finale ha avuto la meglio sulla Pallavolo Milano Vittorio Veneto per 2-0 (15-7, 15-9). Al terzo posto si piazza invece l’AT Service Bresso, vincitrice sull’AG Milano per 2-0 (15-7, 15-13).

Nella finale del campionato Under 14 maschile trionfa ancora una volta il Volley Segrate, al quarto successo consecutivo nella categoria: i gialloblu si impongono sugli eterni rivali del Volley Milano per 3-0 (25-21, 25-16, 25-17) e conquistano così il trofeo intitolato a Enrico Bazan, maestro del volley milanese. Nel primo set i padroni di casa si portano subito avanti con Gritti (10-6) e consolidano il vantaggio con i muri di Dal Pont (13-7, 17-9); Milano reagisce e rimonta fino al 19-17, ma dal 23-21 Segrate trova lo sprint giusto. Secondo set ancora nel segno dei gialloblu, che dall’8-5 volano direttamente al 16-8 e conducono senza problemi fino alla conclusione. Nel terzo set spezzano l’equilibrio due ace di Albino (11-9), poi i segratesi prendono decisamente il comando (16-12, 20-14) volando verso la vittoria. Sul terzo gradino del podio sale invece l’AT Service Bresso, che supera l’Argentia Gorgonzola con il punteggio di 3-1 (25-23, 25-12, 21-25, 25-17). Il titolo di miglior giocatore se lo aggiudica Giorgio Gritti (Volley Segrate), mentre il riconoscimento per il miglior palleggiatore va a Marco Pedrinelli (Volley Segrate).

Nel pomeriggio lo spettacolo continua al Palazzetto dello Sport con la finalissima Under 16 femminile: il titolo, per l’undicesimo anno consecutivo, finisce nella bacheca della Bracco Pro Patria Milano, che vince la sfida contro l’Aspes CUS Milano con un secco 3-0 (25-12, 25-11, 25-13). La partita, di fatto, non ha mai storia: le campionesse in carica si portano subito sul 10-3 nel primo set, dominando poi fino al 20-10 e chiudendo con un ace di Piccoli. Ancora più netto il secondo set, che si apre con un 9-1 iniziale per continuare con passaggi a 16-7 e 23-10. Nel terzo set l’unico momento di difficoltà per la Pro Patria, che dal 13-7 sbaglia qualcosa di troppo e si fa riavvicinare fino al 14-11; risolvono Giammarrusto e Monzio Compagnoni, che poi piazza anche tre ace per il definitivo 25-13. Terzo posto per l’Uniabita Auprema, che nella finale della mattina batte la Punto Volley Visette Sedrianese per 3-0 (25-16, 25-17, 25-16). Due i premi individuali assegnati: la miglior giocatrice è Valentina Giobbe della Bracco Pro Patria Milano, mentre tra le palleggiatrici festeggia la compagna di squadra Benedetta Giordano.

La giornata si chiude infine con la finale del campionato Under 15 maschile, in cui il Volley Segrate si aggiudica il secondo titolo consecutivo contro il Volley Milano, battendolo per 3-0 (25-19, 25-12, 25-15). Primo set in equilibrio fino al 7-6, poi Segrate prova a staccarsi con le battute di Feimi (10-6) e Maccabruni (13-7); Milano non molla e torna sotto fino al 16-13 grazie anche a tre errori avversari, poi si riporta 19-17 con Maffi. Ci pensano però Cariati e Gritti (22-17) a rimandare avanti i gialloblu e Feimi, con un muro e due ace, chiude ogni discorso. Nel secondo set l’equilibrio è spezzato dall’ace di Cariati per l’8-5; il turno di battuta di Gironi porta fino al 15-7 e Maccabruni allunga per il 19-10 prima di un finale tutto segratese. Il trionfo di Segrate si completa con l’assegnazione del trofeo per il miglior giocatore a Francesco Cariati e con quello per il miglior palleggiatore a Filippo Maccabruni. In questo campionato non si è disputata la finale per il terzo posto.

Alla cerimonia di premiazione conclusiva hanno preso parte anche il sindaco di Segrate, Adriano Alessandrini, il vicepresidente della Federazione Italiana Pallavolo, Bruno Cattaneo, il presidente del Comitato Regionale della Lombardia, Adriano Pucci Mossotti, il presidente onorario del Powervolley Milano, Lucio Fusaro, e la signora Lucia Bazan, moglie dello storico professore del liceo “Vittorio Veneto”, a cui è intitolato il trofeo per la squadra vincitrice del campionato Under 14. Inoltre la società Volley Segrate 1978 ha consegnato ai capitani delle quattro squadre campioni provinciali una copia del libro “Noi non ci lasceremo mai” di Federica Lisi, in occasione dell’anniversario della scomparsa del campione Vigor Bovolenta.

Il prossimo appuntamento con le finali provinciali è fissato per domenica 6 aprile, quando il Palazzetto dello Sport di Arluno ospiterà le finali dei campionati Under 14 femminile e Under 13 maschile 6×6 e della Coppa Milano Top Level.

FIPAV – Comitato Provinciale di Milano