Al “Vincenzo Presti” il Macchitella Gela asfalta il Raddusa con un roboante 9 – 2 frutto di una gara mai in pericolo contro il fanalino di coda del campionato.
Soliti protagonisti gli attaccanti, sempre ben supportati da una squadra sicura e con un’impronta di gioco oramai solida.
Già al minuto numero 10 una rete di ottima fattura di Greco viene siglata su assist di Deoma. Lo stesso autore della rete si ripete al 16°. Il Raddusa si sveglia ma è un fuoco di paglia perché Deoma è bravo a sfruttare un tap in dell’estremo difensore avversario al 27° minuto. Allo scoccare della mezz’ora La Mastra realizza il primo goal avversario. Ne segue un veemente assalto alla porta catanese che si conclude al minuto 42 quando Deoma firma la seconda doppietta del match. 2 minuti dopo Scudera su rigore ipoteca l’incontro con la rete del 5 – 1 prima del riposo.

Nella ripresa il copione è lo stesso: dominio. Occasioni non concretizzate come nella prima frazione di gioco si susseguono fino al minuto numero 55 quando Deoma insacca su assist del neo entrato Tuvè.
2 minuti dopo eurogoal di Iudice: il giocatore biancorosso scorge Leonardi fuori dai legni e segna una marcatura tanto chirurgica quanto memorabile. Dopo un’ora complessiva di gioco sfiora la doppietta colpendo una traversa.

Al 63° La Mastra si toglie lo sfizio di segnare due reti al Presti. E’ il minuto 69 quando Scudera rammenta a tutti il suo primato in termini realizzativi: goal dalla distanza all’angolino basso.
I ritmi calano ma il Raddusa non sale in cattedra e all’80° Melilli può aggiungersi al festival del goal. Il sonoro 9 – 2 conferma il primato in posizione playoff dei gelesi che non sbagliano un passo.
Un match mai in dubbio. I 2 goal avversari non possono sottrarre meriti alla squadra di mister Fausciana. Avanti con la prossima.
Macchitella Gela : Squadrito, Rivecchio, Tilaro (Morello dal 12°pt), Iudice, Amato, Smecca, Ognisanto (Melilli dal 26° st), Vullo, Greco (Tuvè dal 11°st), Scudera (ammonito), Deoma.
Allenatore: Fausciana.
Raddusa: Leonardi, Scuderi, Nicolosi M. (ammonito), Pappalardo (ammonito), Pinzone, Di Benedetto, Paglia, Incardona, Nicolosi S. (ammonito), La Mastra, Santoro (Sanfilippo dal 13°st).
Allenatore: Macanò.
Marcature: Deoma (27°pt, 42°pt, 10°st), Greco (10°pt, 16°pt), Scudera (44°pt, 24°st), Iudice (12°st), Melilli (35°st).

Stefano Guarrera