Una stagione da record permette agli aretini di ottenere il titolo di serie C con tre giornate d’anticipo
Decisiva la vittoria per 22-8 sul campo del forte Empoli: per gli Arieti si prospetta un futuro radioso

Per gli Arieti Rugby è arrivato il giorno della grande festa. Con la vittoria per 22-8 sul campo dell’Empoli, la società aretina ha trionfato nel campionato di serie C ottenendo la matematica vittoria del titolo regionale con ben tre giornate d’anticipo. L’ultimo successo ha posto dunque il definitivo sigillo sulla stagione da record degli Arieti che, partiti ad inizio campionato con una penalizzazione di 8 punti, hanno mostrato una netta superiorità su ogni avversario portandosi a +16 dalla seconda con 13 vittorie su 14 partite giocate, 478 punti segnati (miglior attacco del campionato) e appena 95 subiti (miglior difesa). La forza di questa squadra è stata confermata anche nella trasferta in casa della terza in classifica, l’Empoli, in un incontro dominato nonostante gli aretini abbiano giocato sempre con un uomo in meno a causa di un’espulsione ad inizio partita. Consapevoli dell’importanza della gara, gli Arieti sono scesi in campo nervosi e tesi ma, nonostante questo, hanno iniziato a giocare aggressivi e a macinare numerose azioni. Dopo pochi minuti la situazione è sembrata volgere al peggio perché un cartellino giallo per un placcaggio e un cartellino rosso per proteste hanno costretto gli uomini di Paolo Casalini ad una doppia inferiorità numerica che ha permesso all’Empoli di passare in vantaggio per 3-0 con un calcio di punizione. Nella difficoltà è però emerso il vero carattere degli Arieti che si sono compattati e che con determinazione hanno ribaltato la partita chiudendo il primo tempo con la meta del 3-5. Nella seconda frazione gli aretini hanno incrementato il loro vantaggio fino a blindare la vittoria su un provvisorio 3-15 che si è poi trasformato nell’8-22 finale con le mete di Riccardo Biagi, Beniamino D’Ambrosio e Leonardo Rossi, e con la trasformazione e il calcio piazzato di Fabio La Barbera. «I miei ragazzi hanno realizzato un’impresa – afferma Casalini. – Questo titolo regionale premia una stagione eccezionale resa possibile dall’impegno di tutti i giocatori e dell’intera società guidata dal presidente Paolo Fabianelli. La vittoria del campionato rappresenta la giusta ricompensa per un gruppo che negli ultimi mesi ha dimostrato un’incredibile crescita tecnica, tattica e caratteriale, testimoniata dall’ultimo successo in inferiorità numerica contro il forte Empoli». I 22 Arieti vittoriosi ad Empoli sono Gabriele Accioli, Ervist Arapaj, Giuseppe Avella, Andrea Ballarotta, Riccardo Biagi, Roberto Chini, Marco Cipriani, Aniello D’Ambrosio, Beniamino D’Ambrosio, Aniello Farella, Mirko Fiacchini, Giordano Gennaro, Fabio La Barbera, Samuele Lini, Roberto Migliano, Giacomo Parati, Luca Perferi, Gabriele Pierozzi, Sandro Ramazzotti, Francesco Roggi, Leonardo Rossi e Gabriele Tega. Ora la società aretina si impegnerà a chiudere nel migliore dei modi questa stagione onorando i prossimi impegni nel derby con il Clanis Cortona e, infine, con il fanalino di coda Gambassi. Poi per gli Arieti scoccherà l’ora di iniziare a progettare un futuro che si prospetta quanto mai radioso.

Uffici Stampa EGV