AGSM VERONA 3

RES ROMA 1

Reti:11′ Gabbiadini, st. 17′ Napoli, 20′ Gabbiadini, 47′ Vukcevic

Agsm Verona: Ohrstrom, Squizzato, Ledri, Belfanti (17′ st. Marconi), Karlsson, Di Criscio, Toselli (24′ st. Baldo), Gabbiadini, Gelmetti, Napoli, Lagonia.
A disposizione: Bianchi, Marconi, Baldo, Arietti, Mason.
Allenatore: Renato Longega.

Res Roma: Pipitone, Colini, Gambarotta, Fracassi, Villani, Morra, Vukcevic, Coluccini (34′ st. Biasotto) , Ciccotti (10′ st. Marzi), Nagni, Pittaccio (14′ st. Nicosia).
A disposizione: Caporro, Valetto, Marzi, Nicosia, Inchingolo, Biasotto, Ceccarelli.
Allenatore: Fabio Melillo.

Arbitro: Daniele Perenzoni di Rovereto.
Assistenti: Righetti e Gallo.

Note: Campo in erba artificiale,  Match dedicato all’educazione ambientale e all’ecologia in collaborazione con AMIA Verona. Ammonita Vukcevic, Spettatori circa 300, angoli 10-3, recupero 0+2.

Verona.
Agsm Verona e Res Roma si affrontano sul sintetico di via Sogare per la ventiquattresima giornata del massimo campionato.
Mister Longega non può schierare la squalificata Salvai, mentre Mason siede in panchina.
Le gialloblù partono in attacco e si rendono pericolose con Gelmetti che scalda le mani a Pipitone e subito dopo con il tentativo alto di capitan Gabbiadini.
Al decimo veronesi in vantaggio con Melania Gabbiadini che all’altezza del dischetto aggancia, si libera della marcatura e batte l’incolpevole Pipitone.
Le scaligere disegnano ottime trame di gioco e vanno vicine al raddoppio con i tentativi in successione di Gelmetti e Ledri.
Veronesi vicinissime al raddoppio al 28′ ma la numero uno romanista Pipitone si oppone alla conclusione da fuori di Lagonia e al tentativo di Ledri da due passi.
Verona bello ma sprecone, come al 36′ quando Martina Gelmetti spara l’ennesimo pallone alle stelle.
Stessa musica anche in avvio di ripresa con l’occasionissima di Melania Gabbiadini che si fa toccare in angolo la conclusione a botta sicura.
Il muro romanista regge anche al 13′ quando Pipitone si oppone con bravura alle conclusioni di Lagonia e Toselli.
Si fa finalmente vedere la formazione capitolina con la montenegrina Vukcevic che chiama per la prima volta all’intervento la svedese Ohrstrom.
La rete del raddoppio scaligero giunge finalmente al 17′ con Veronica Napoli, anche oggi tra le migliori, che salta Gambarotta in slalom, entra in area e infila la sfera in rete.
Trascorrono solamente tre minuti e Melania Gabbiadini va via centralmente e di sinistro insacca la rete della doppietta personale e del tre a zero scaligero sulle romaniste.
Ohrstrom chiamata in causa poco dopo sulla conclusione di Vukcevic, ma il risultato è ormai in cassaforte.
Agsm Verona chiude in attacco andando vicino al gol in varie circostanze, ma oggi la grande mole di gioco non si tramuta sempre in rete.
Allo scadere del recupero Vukcevic con un pallonetto scavalca Ohrstrom rendendo meno amara la trasferta in terra veronese per le romaniste.
Finisce tre a uno per Agsm Verona.
Ora le scaligere osserveranno due turni di riposo per l’impegno in Champions League della Torres e la gara di qualificazione mondiale della Nazionale azzurra. Gabbiadini e compagne torneranno in campo il 12 aprile per ospitare il Napoli.

L’Ufficio Stampa