Avanti tutta con la barra direzionata verso l’orizzonte dei play off. Chi cercava conferme sullo stato di salute dei Seamen, dopo lo sfortunato debutto e la ripresa occorsa nel match contro Ancona, è stato accontentato. I “Marinai”, sabato sera, hanno archiviato in meno di 24 minuti di gioco la pratica Marines, mettendo a segno nel primo tempo cinque touchdown, quattro nel secondo periodo di gioco e chiudendo il terzo quarto sul 48 a 0 che, grazie all’opportuna mercy rule, è divenuto il risultato conclusivo.

Dopo un inizio attendistico nel quale i ragazzi allenati da Paolo Mutti hanno comunque violato l’end zone avversaria con un touchdown di Stefano di Tunisi, a convertire un passaggio di Jonathan Dally per 29 yarde di guadagno, la Milano blue navy ha spinto a fondo sull’acceleratore inanellando una serie impressionante di mete, cortesia di Gianluca Santagostino, 12 yarde di ricezione, Mattia Binda, ricca portata sul terreno per 44 yds, Jonathan Dally e Lorenzo Vezzoli che conferma l’ottimo stato di forma. Sul tabellone brilla il 35 a 0 quando le due squadre si ritirano negli spogliatoi per evitare i rigori e la pioggia di una serata non propriamente primaverile. Alla ripresa delle operazioni c’e’ tempo per uno spettacolare ritorno di punt di Dalton Hilliard che bagna, termine non fu mai più azzeccato, la terza partita disputata in Italia con un touchdown e per l’ultima segnatura tutta italiana sull’asse formato da Lorenzo Nardin e Carlo Gozzani. In sede di analisi del match non si può che mettere in luce l’ottima prestazione di tutta la squadra, sia in difesa, davvero impenetrabile, sia in attacco dove il dato più eloquente è rappresentato dai sette marcatori diversi cui si aggiunge la solidità del piede di Stefano Di Tunisi. I Marines, già ampiamente sconfitti un anno fa, sono apparsi sotto tono, forse limitati dalla superiorità dei meneghini che hanno disputato la partita perfetta. Tra sette giorni i Seamen saranno attesi dalla prima trasferta della stagione sul campo di quei Giants Bolzano che molti indicano quale terza incomoda nella sfida che corre tra Parma e Milano. Dopo l’ennesimo compito svolto brillantemente sarà il momento dell’esame di maturità per una squadra che gara dopo gara ha cambiato volto acquisendo quello che oggi meglio si adatta al titolo di vice campioni d’Italia. Come di consueto la cronaca di Seamen – Marines sarà visibile giovedì sera su Rete 55, canale 16 del digitale terrestre, zona Lombardia, alle ore 23.00 e, sempre allo stesso orario, via streaming su www.rete55.tv.

Seamen 48 – Marines 0
(7-0/28-0/13-0/0-0)

1 quarto: TD Di Tunisi + 1 Di Tunisi
2 quarto: TD Santagostino + 1 Di Tunisi, TD Binda + 1 Di Tunisi, TD Dally + 1 Di Tunisi, TD Vezzoli + 1 Di Tunisi
3 quarto: TD Hilliard, TD Gozzani + 1 Martinelli
La classifica: Seamen 4, Giaguari, Panthers, Briganti 2, Aquile, Lions, Giants, Warriors, Dolphins, Rhinos e Marines 0

Ufficio Stampa