PER IL BATTESIMO DEL SINDACO TAGLIANI

E’ stata la Sala consigliare del Comune di Ferrara a ospitare questa mattina le DiMedia Aquile al gran completo alla vigilia dell’esordio di domani nel campionato di prima divisione IFL (appuntamento alle 14.30 al Mike Wyatt Field di via Veneziani).

Davanti ai ragazzi di coach Gunn e allo staff dirigenziale delle Aquile, tutti ordinatamente disposti sui banchi del consiglio con la felpa d’ordinanza griffata Under Armour, è stato il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani a tenere a battesimo la stagione 2014 della gloriosa franchigia estense di football americano: “La storia e l’impegno delle Aquile – queste le parole del primo cittadino – sono la dimostrazione che in città c’è la capacità e la voglia di rimboccarsi le maniche. Sul piano sportivo la parola passerà a voi; come amministrazione posso garantirvi che continueremo a starvi vicino”.

Raffaello Pellegrini, gm delle DiMedia Aquile, ha sottolineato il valore dell’incontro: “Questo è un giorno importante, e lo viviamo in un luogo importante. Proprio adesso festeggiamo i 35 anni delle Aquile; è bello farlo ritornando a calcare i campi della serie A. Domani inaugureremo il campo di via Veneziani, che grazie al lavoro quotidiano dei ragazzi del team è diventato un impianto all’aperto da oltre 500 posti”.

A sottolineare il significato per le Aquile di avere una casa stabile è stato anche l’assessore allo sport Luciano Masieri: “Il football americano è uno sport che mi sta molto a cuore; stiamo lavorando affinché l’impianto di via Veneziani possa rimanere continuativamente nella disponibilità delle Aquile. Anche perché questa società sta svolgendo un meritorio lavoro di attrazione dei ragazzi, investendo nel settore giovanile”.

E proprio del football come scuola di vita ha voluto parlare l’attuale presidente delle Aquile, Alfredo Ferrandino, che curiosamente ha giocato tanti anni negli ‘odiati’ Warriors Bologna: “Sono qui per dare il mio apporto tecnico e di empatia, per far capire a questi ragazzi cosa significhi far parte di un team. Questa disciplina ti insegna ad affrontare le sfide della vita, con rispetto e senza mollare mai”.

In chiusura il sindaco Tagliani, omaggiato da Raffaello Pellegrini di un nuovissimo berretto con visiera delle Aquile, ha voluto ribadire: “Questa società ha un glorioso passato. Vi saluto con la speranza che il futuro possa anche essere migliore”.

Ufficio Stampa