Domenica 23 marzo, tante squadre Under8 da tutta la Toscana si sfidano sul campo di Policiano

Gioco e divertimento in una giornata a cui saranno presenti le formazioni aretine di Arieti e Vasari

Il rugby giovanile aretino è pronto a vivere una giornata all’insegna del gioco e del divertimento. Domenica 23 marzo, a partire dalle 10.00, il campo sportivo di Policiano ospiterà un concentramento Under8 con tante partite che coinvolgeranno una cinquantina di bambini dai 6 agli 8 anni di numerose società di tutta la Toscana. Questa giornata, promossa dalla federazione, sarà organizzata dagli Arieti Rugby che per la prima volta nella loro storia si trovano ad ospitare sul loro campo un evento giovanile, come giusto coronamento di una stagione che ha visto nascere e crescere il loro vivaio. Gli “Arietini”, allenati da Massimiliano Minaudo insieme a Stefano Renzoni e a Monica Verzino, se la vedranno con i coetanei del Vasari Rugby e di tante altre squadre come Firenze, Pontassieve e Siena, in un torneo non agonistico che permetterà a tutti i partecipanti di divertirsi e di appassionarsi allo sport. Il clima di festa e di amicizia sarà confermato alla fine del concentramento con un bel terzo tempo aperto ai partecipanti e alle loro famiglie che potranno stare ancora insieme tra torte e grigliate. «Siamo felici di ospitare questo concentramento – afferma Minaudo. – L’attività giovanile permette di diffondere il rugby tra i bambini e tra le loro famiglie, permettendo anche ai più piccoli di mettere in pratica in partite vere quanto imparato nel corso degli allenamenti. Queste giornate permettono ai nostri atleti di vivere pienamente lo sport nel rispetto dei compagni, degli avversari e delle regole, iniziando così ad incamerare gli splendidi valori del rugby». Gli Arieti scenderanno in campo con 15 bambini che hanno iniziato a giocare negli ultimi mesi e che rappresentano la linfa vitale di una società che sogna in futuro di allestire tutte le squadre del settore giovanile. Per riuscire in questo ambizioso obiettivo i tecnici degli Arieti si stanno impegnando in un progetto nelle scuole elementari di tutta la Valdichiana che ha permesso loro di far conoscere il rugby a ben 1.300 bambini e di trovare tanti nuovi piccoli atleti per rinforzare il vivaio.

Uffici Stampa EGV