Sabato 22 e domenica 23 marzo a Seveso si gioca la Final Four di Coppa Italia FIPIC. La finale in differita su Rai Sport 2 martedì 25 marzo alle ore 12.45.
Sabato 22 e domenica 23 marzo si giocherà la Final Four di Coppa Italia di pallacanestro in carrozzina. Sede della competizione per il secondo anno consecutivo sarà il Palafamila di Seveso (Monza e Brianza), palazzetto di casa per i detentori della coppa, la Unipol Briantea 84 Cantù. Impegnate le squadre classificate ai primi quattro posti della classifica al termine del girone di andata del campionato di Serie A1: il Santa Lucia Roma, il GSD Porto Torres, il S. Stefano Banca Marche e proprio la Briantea. Questi stessi quattro club saranno protagonisti anche delle semifinali di playoff scudetto, in calendario dal 29 marzo.
Prima sfida in programma quella tra la vincitrice della stagione regolare Santa Lucia e la quarta classificata Porto Torres, con palla a due alle ore 17 di sabato 22 marzo. In campionato il confronto ha visto due successi su due dei romani (62 – 47 all’andata e 72- 51 al ritorno).
Alle 20.30 in campo la seconda semifinale tra la Briantea 84 Cantù e il S. Stefano Banca Marche, con i canturini due volte vincitori nelle sfide di campionato (75 a 48 all’andata e 71 a 64 al ritorno). Si tratta della rivincita della semifinale di Coppa Italia dello scorso anno vinta dalla Briantea 71 a 59. Entrambe nella mattinata di domenica 23 marzo le due finali: alle ore 9.30 la finale per il terzo posto, mentre dalle ore 12.00 la palla a due della finalissima.
Designati dalla Federazione per la Final Four gli arbitri Bianchi, Depositati, Di Paolo, Giannozzi, Graziani, Rambelli, Salerno e Trematerra. Atteso il presidente federale Fernando Zappile.
La finale verrà trasmessa in diretta sul sito di Rai Sport e in differita da Rai Sport 2 martedì 25 marzo alle ore 12.45.
ALBO D’ORO

Detentrice del torneo è la Briantea 84 Cantù, che nella finale dello scorso anno ha battuto il Santa Lucia Roma 59 a 50.

10 successi: Santa Lucia Sport Roma (1995, 1996, 1997, 2001, 2003, 2005, 2006, 2009, 2010, 2012);

3 successi: Anmic Sassari (1999, 200, 2002);

2 successi: Briantea 84 Cantù (2004, 2013);

1 successo: San Luca Sport Corvino Battipaglia (1998);

1 successo: Padova Millennium Basket (2007);

1 successo: SINCON Dream Team Taranto (2008);

1 successo: Lottomatica Elecom Roma (2011).

RECORD E STATISTICHE

Tra Santa Lucia e S. Stefano i confronti stagionali vedono i romani in vantaggio due a zero (due vittorie su due in campionato);

Tra Porto Torres e Briantea 84 Cantù i confronti stagionali vedono i lombardi in vantaggio due a zero (due vittorie su due in campionato);

Tra S. Stefano e Porto Torres i confronti stagionali vedono i marchigiani in vantaggio due a zero (due vittorie su due in campionato);

Tra Briantea 84 Cantù e Santa Lucia Roma i confronti stagionali vedono i lombardi in vantaggio tre a uno (un successo a testa in campionato, vittoria di Cantù in Supercoppa Italiana e nel girone preliminare di EuroLeague 1);

Il Santa Lucia Roma ha la migliore difesa del campionato, con soli 45,1 punti concessi di media a partita;

La Briantea 84 Cantù ha il migliore attacco del campionato, con ben 68,1 punti realizzati di media a partita.

Porto Torres ha nel proprio quintetto i primi due marcatori del campionato, Simon Philip Munn (20,9 punti a partita) e Fabio Raimondi (16.8 punti a partita).

La Briantea 84 Cantù non perde in casa dal 2 giugno 2012 (semifinale scudetto contro il Santa Lucia); da allora 18 vittorie consecutive in tutte le competizioni (9 tra stagione regolare e playoff scudetto 2013, 2 nella Coppa Italia 2013 e 7 nella stagione regolare 2014).

In questa Final Four di Coppa Italia scenderanno in campo ben otto giocatori convocati dal coach della Nazionale Dionigi Cappelletti per il torneo di Pasqua in Belgio, test di preparazione ai Mondiali di Corea: si tratta di Ahmed Raourahi, Matteo Cavagnini,

Marco Stupenengo e Stefano Rossetti del Santa Lucia, Damiano Nicola e Francesco Santorelli della Briantea 84 Cantù, Cosimo Caiazzo di S. Stefano e Fabio Raimondi di Porto Torres

Ufficio Comunicazione FIPIC
Federico Pasquali