L’Orobica rispetta il pronostico e rifila sei goal ad un pur volenteroso Atletico Vicenza che comunque nel primo tempo ha retto dignitosamente il confronto con le più quotate avversarie. Eppure la mattinata non era iniziata nel migliore dei modi in quanto mister Marini si è dovuta completamente reinventare la difesa stante le defezioni perinfortunio di Poeta, Brasi e Zangari oltre alle cattive condizioni di Pellegrini. Allora linea difensiva composta da Rimondi, dalla juniores Livoti e dall’inossidabile Romani con Ravasio in appoggio all’occorrenza. Da segnalare anche la presenza in panchina di altre due “primavera” quali Castelli e Sartirani.

La partita fin dalle prime battutepresenta un’Orobica intraprendente che però risente delle tre settimane di fermo risultando imprecisa nelle conclusioni come al 3’ quando Fodri si produce in un bel affondo sulla destra ma il cross dal fondo si perde oltre la traversa. Ancora le padrone di casa al 6’ con la stessa Fodri che dopo una bella incursione di Troiano colpisce di testa mandando la palla vicino al palo. All’8’ è Asperti che da buona posizione calcia troppo addosso al portiere che si salva. Come succede spesso nel calcio al 9’ le vicentine passano in vantaggio al primo affondo: lancio di 30 metri dalla destra e la difesa bergamasca lascia completamente sola Frank dalla parte opposta che non ha problemi a controllare e battere Chiesa. Il goal a freddo non scoraggia le padrone di casa che reagiscono subito all’11’ quando Riva imita la compagna di squadra calciando troppo addosso al portiere. Dopo un tentativodal limite di Rizzo al 13’ finito alto l’Orobica perviene al pareggio al 16’: Troiano supera due avversarie inslalom e mette con precisione al centro dove dal dischetto del rigore controlla Fodri e batte imparabilmente Mattesco.

Il primo caldo si fa sentire e ne risentono entrambe le formazioni per cui l’incontro attraversa una fase di tanto possesso palla da parte delle orobiche che però non creano grosse occasioni da goal. Al 39’ cade la prima buona occasione per il vantaggio ma Rizzo all’interno dell’area si coordina di destro e mette alto sopra la traversa. Replica un minuto dopo Troiano con lo stesso risultato. Si fa vedere anche l’Atletico al 41’ con unaconclusione che non crea problemi a Chiesa. Il tempo si chiude con un’ottima occasione al 44’ per Romani che servita da Troiano non riesce ad intevenire sul pallone, peraltro in posizione defilata e Mattesco mette in corner. La prima frazione si chiude in parità 1 a 1. Nel secondo tempo l’Orobica si ripresenta con ben altro piglio ed inizia un autentico assedio alla porta vicentina. Inizia al 3’ Riva che sul lancio calibrato di Rizzo entra in area matira debolmente e il portiere avversario respinge.

Due minuti dopo ancora Riva si invola sulla sinistra superando di slancio un’avversaria e mette a centro area per Vavassori che si fa deviare il tiro a botta sicura da Mattesco.

Sul conseguente corner di Troiano è Rizzo a non colpire la palla di testa sotto misura. Al 9’ le bergamasche vanno ancora più vicino al vantaggio con Troiano, pescata nell’area piccola, che non riesce, in netto vantaggio sul portiere, a colpire bene di testa e la palla si perde a fondo campo. Le padrone di casa insistono ed al 10’ toccaa Riva sprecare il 2 a 1 dopo essersi liberata di un’avversaria in area calciando di poco a lato. Finalmente gli sforzi prodotti danno il risultato sperato al 14’ allorchè la scatenata Riva si produce in uno degli innumerevoli affondi servendo a centro area la neoentrata Tihsler che si fa parare un primo tiro da Mattesco ribadendo però successivamente in rete, siglando il 2 a 1. Sulle ali dell’entusiasmo le padrone di casa trovano anche il 3 a 1 al 17’con la stessa Tihsler che questa volta si incunea centralmente saltando due avversarie e sull’uscita del portiere lo batte col classico colpo sotto. Il monologo dell’Orobica continua prima al 18’ con un tiro di Riva ben parato da Mattesco, poi al 21’ con Vavassori che filtra al centro tra due difensori ma tira sul corpo del portiere edinfine al 22’ con un colpo di testa ravvicinato di Riva che non trova la porta. La successiva occasione per il poker è a dir poco clamorosa poiché la solita Riva non riesce a spingere la palla di testa in rete a porta vuota.

Prove generali per il goal al 25’ grazie ad un illuminante verticalizzazione di Valente per Riva che davanti al portiere calcia sul fondo. Comunque il 4 a 1 arriva puntuale al 29’ con la tripletta di Tihsler che da lontano lasciapartire uno spiovente che si insacca alle spalle dell’incolpevole Mattesco. Dimostrando una grande preparazioneatletica l’Orobica continua a macinare gioco ed azioni questa volta con Troiano sulla sinistra che prima si fa respingere il tiro in area dal portiere avversario e poi al 41’ quando si allunga troppo il pallone, dopo aver evitatocon una finta un’avversaria e Mattesco para. Al 42’ i goals diventano 5 grazie a Riva la quale non deve far altro che spingere la palla in rete dopo una sontuosa incursione sulla destra e relativo assist di Vavassori. Alla fine della partita al 46’ resta anche lo spazio per il sesto goal con il poker di Tihsler realizzato con un tiro in diagonale dal vertice destro dell’area piccola. Dunque l’Orobica non molla e resta ad un punto dalla capolista Meda disputando un buon primo tempo unito ad una seconda frazione devastante che lascia intatte le possibilità di vittoria finale delle bergamasche. Nonstante le assenze chi ha giocato ha dimostrato di valere e di contribuire comunque al risultato finale qualunque esso sia. Adesso ad attendere l’Orobica nella prossima partita c’è il Brixen tra le mura amiche, reduce dal brillante successo sul terreno della Bocconi. Avanti così ragazze!

OROBICA CF – ATLETICO VI EST 6 – 1

OROBICA CF: Chiesa, Romani, Rimondi, Livoti (dal 35’ pt Valente), Rizzo (dal 5’ st Tihsler), Vezzoli, Ravasio, Fodri, Vavassori, Troiano, Asperti (dal 29’ pt Riva). A disposizione: Salvi, Tihsler, Valente, Pellegrini,Castelli, Sartirani, Riva. All.: Marianna Marini.

ATLETICO VI EST: Mattesco, Cappellari, Mattarolo G., Masetto, Caldaro, D’Angelo, Berterra, Dal Toè, Orlando, Mattarolo S., Frank. A disposizione: Mecenero, Pagani, Colombo, Claunch, Viero. All.: Zoppelletto.

ARBITRO: Sig.ra Tambini Elena di Como. ASSISTENTI: Sig. Facoetti Cristian e Sig. Capelli Claudio di Bergamo.

MARCATRICI: 9’ pt Frank (A), 16’ pt Fodri (O), 14’ 17’ 29’ 46’ st Tihsler (O), 42’ st Riva (O).