Sigma Barcellona – Pallacanestro Trieste 2004 90 – 48

La Sigma Barcellona davanti al proprio pubblico, porta a casa due punti fondamentali per la corsa Play Off. Il match è stato dominato dai giallorossi che hanno reso inoffensiva la Trieste “ammazzagrandi” e hanno chiuso con un vantaggio di oltre 40 punti.

Primo possesso marchiato Barcellona ma per il primo canestro bisogna aspettare qualche minuto, a rompere gli equilibri ci pensa Young che non esita scaldare il palazzo con una schiacciata in contropiede. Filloy e Maresca non stanno a guardare e siglano un break di 6 – 0 dopo quattro minuti scarsi di gioco. Coach Dalmasson convoca i propri atleti in panca per riorganizzare i giochi, al ritorno sul parquet Young realizza il 100% dalla lunetta, per un fallo subito in precedenza, (8 – 0). I giallorossi concedono poco all’attacco triestino e bruciano ripetutamente la retina in fase offensiva, Maresca (100% dalla lunetta) e Collins, portano a casa un break di 12 – 0 dopo cinque minuti di gara. Toppo aumenta ulteriormente il vantaggio, poi, Harris e Carra interrompono il silenzio bianco- rosso e Collins risponde prontamente guadagnando un volo in lunetta 19 – 4 dopo sette minuti di gara. Young continua a scaldare il pubblico con giocate di alto livello (21 – 4). Harris dopo nove minuti di silenzio bianco – rosso, firma altri due punti a referto ma Ganeto dall’altra parte subisce fallo e mantiene il vantaggio invariato. Il primo quarto termina 24 – 6.

Si torna in campo per il secondo periodo, in campo anche il giovane Iurato. La Pallacanestro Trieste prova a bloccare l’attacco giallorosso, ma Fantoni all’ultimo secondo firma il primo canestro del secondo quarto. Barcellona difende bene e gli ospiti sono costretti a giocare sino all’ultimo secondo dell’azione, poi, i triestini recuperano il rimbalzo e Harris subisce fallo, dalla lunetta realizza il 100%, (26 -8).

Entra in campo anche Pinton e subito sforna un assist per Fiorello Toppo, che riporta a +20 il tabellone. Harris sembra aver preso confidenza con il tabellone e mette a segno l’ottavo punto personale e il decimo per la propria squadra. Inaugura la sua partita anche Ruzzier con un tiro dalla media e Ganeto risponde immediatamente allo stesso modo, 30 – 12. Trieste aumenta l’intensità e subisce diversi falli in attacco, riuscendo ad accorciare le distanze a – 16, 30 – 14.

Young torna sugli scudi e buca ripetutamente la difesa ospite, 34 – 14. Tonut non resta a guardare l’operato degli avversari e colpisce dalla lunga distanza, Capitan Maresca lancia una preghiera in cielo allo scadere dei 24 secondi e porta il tabellone sul 36 – 21, quando mancano 20 secondi al termine del primo tempo. Collins da casa sua, spara la bomba di chiusura quarto. Il punteggio del primo tempo è 39 – 21.

Si torna in campo e Maresca apre i giochi con la tripla del +21. Tonut dall’altra parte risponde allo stesso modo. I giallorossi mettono maggiore intensità difensiva e Young in attacco fa il buono e il cattivo tempo, Di Liegro non sta zitto e prova a prendere per mano la squadra ma Young e Collins sparano dalla lunga distanza incrementando il vantaggio 50 – 27. Young vuole replicare ma trova il fallo (2/2) e Coach Dalmasson chiama un time out per organizzare i giochi. Carra colpisce la difesa con una tripla, Trieste cerca di limitare i giochi dei padroni di casa. Nel frattempo Ruzzier porta acqua al proprio mulino e Di Liegro commette il terzo fallo che segna il terzo di squadra in questo periodo. La Sigma fa girare la palla fino a quando Young trova un varco che gli consente di volare a canestro di prepotenza, 54 – 32. Harris attacca il canestro, subisce fallo e dalla lunetta realizza il 50%, Barcellona ingrana la marcia e recupera un possesso extra che consente al play Collins di appoggiare in scioltezza il canestro del 56 – 33. Di Liegro riesce a portare a casa un potenziale gioco da tre punti ma Ganeto riordina la situazione realizzando una tripla, 59 – 36. Collins riprende per mano i compagni e realizza 8 punti consecutivi ma l’ultimo canestro del terzo quarto è di Tonut. Il terzo periodo termina 67 – 38.

Tonut, nell’ultimo quarto rompe il ghiaccio. I giallorossi commettono nei primi due minuti di gara due falli di squadra. Carra spezza la difesa, penetra e incrementa il proprio bottino, Toppo non sta zitto e reagisce segnando da sotto quattro punti consecutivi e recuperando diversi rimbalzi difensivi, 71 – 44 dopo 4 minuti di gioco. Pinton e Maresca si aggregano a Toppo e anche loro portano punti a referto. Carra, orgoglioso prova a reagire, sbaglia ma Urbani recupera il rimbalzo e appoggia. Pinton dalla lunga distanza, per ben due volte, realizza e allunga le distanze, Young non lo lascia solo e il tabellone recita 82 – 48. Il palazzo si fa sentire e i giallorossi continuano ad affondare canestri da ogni posizione, Natali e Iurato affondano i canestri del 88 – 48. Il Palazzo è una bolgia e Toppo chiude il match con l’ultimo canestro del 90 – 48.

Emerge soddisfazione dalle parole di Coach Marco Calvani nel post partita: “Siamo soddisfatti per i due punti. Sono contento soprattutto per il modo in cui abbiamo affrontato i primi due quarti, riuscendo anche a prendere le distanze. È banale dire “era facile”, Trieste è una squadra tosta che è riuscita a battere anche squadre come Trento e Torino.”

Sigma Barcellona – Pallacanestro Trieste 2004 90 – 48 (24 – 6); (39 – 12); (67 – 38); (90 – 48)

Tabellini

Sigma Barcellona: Young 21, Toppo 13, Maresca 11, Natali 3, Collins 20, Filloy 2, Ganeto 8, Iurato 3, Pinton 7, Fantoni 2..Coach Marco Calvani.

Pallacanestro Trieste 2004: Tonut 10, Harris 11, Ruzzier 4, Coronica, Di Liegro 8, Candussi , Carra 9, Urbani 4, Wood 2, Norbedo n.e. Coach Eugenio Dallmasson

Barcellona, 16 marzo 2014

Ufficio Stampa

Sigma Basket Barcellona