Meglio di così non poteva andare il ritorno dei Giaguari Torino nella massima serie del football americano italiano, con una vittoria netta e che non dà spazio ad interpretazioni contro uno degli storici rivali della compagine torinese, i Rhinos Milano.
Il 35-0 finale rispecchia esattamente quello che si è visto in campo, con i Giaguari Torino a dettare i tempi della partita fin dall’inizio e i Rhinos Milano incapaci di scalfire la difesa giallonera, dominante durante tutto l’arco della partita. Va detto che proprio all’ultimo minuto i Rhinos hanno dovuto rinunciare a quella che sulla carta era la loro migliore arma offensiva, il forte runninback americano Kendial Lawrence, in procinto di rientrare in patria perchè chiamato a prova dai Kansas City Chiefs, squadra professionistica della NFL.
I Giaguari vanno a segno al primo drive offensivo della stagione: dopo una serie di buone corse di Mittasch arriva il touchdown pass di Andrea Morelli che imbecca Simone Paschetto, quest anno in nuova veste di tight end. Buono il punto addizionale di Gudetti e 7-0 Giaguari. I Rhinos non girano, vanno al punt e i Giaguari graffiano di nuovo. Secondo touchdown su passaggio per Morelli, che questa volta imbecca Socci: buono l’extra point di Guidetti e 14-0. Siamo ancora nel primo tempo, ma già si capisce che i Rhinos difficilmente possano riuscire a ribaltare le sorti del match: ci provano, schierando il loro unico americano, il linebacker Tom Wort, anche il attacco, a fare il “Lawrence”come runningback, ma la difesa dei giaguari è attentissima anche su di lui. I milanesi provano qualcosa anche sul gioco aereo, ma il giovane quarteback Silva viene intercettato due volte: prima da Salvi, il secondo import dei Giaguari, poi da Renato Morelli, che riporta l’ovale direttamente in end zone (grazie anche ad un gran blocco dello stesso Salvi) per il 21-0 con il quale si chiude il primo tempo.
Dopo l’half time l’attacco dei Giaguari si inceppa, mette a segno qualche buona giocata, sempre con Morelli, Mittasch e Lemnushi (autore di una corsa da 40 yards su una reverse), ma non riesce più a mettere punti sul tabellone. Ci pensa comunque la difesa a mettere a segno altri due touchdown per i torinesi: prima lo strepitoso Salvi riporta il suo secondo intercetto di serata direttamente in end zone, dopo una corsa spettacolare di circa 40 yards. Poi il linebacker Pizzimento ricopre nell’area di meta milanese un fumble. Buoni entrambi gli extra point di Guidetti per il 35-0 finale.
Buonissima anche la risposta del pubblico torinese: in una tirbuna centrale del Nebiolo quasi gremita si contavano circa un migliaio di spettatori, che hanno incitato la squadra dall’inizio alla fine.

Un quasi commosso presidente Cecchi nell’huddle di fine partita ha dichiarato il suo orgoglio verso la squadra, mentre l’head coach Riccardo Merola ha così commentato la partita: “Sono ovviamente soddisfatto della prova della squadra. C’era grande nervosismo per la prima partita del campionato, ma i ragazzi sono rimasti concentrati e hanno portato a casa un’importantissima vittoria. Ho però già visto, in attesa di studiare meglio i filmati della partita, diverse cose su cui dobbiamo ancora lavorare, per cui da martedì si torna più concentrati che mai ad allenarsi in vista della partita contro i Briganti Napoli”.

Felice anche l’americano Salvi, uno dei principali protagonisti della serata: “Abbiamo giocato una buona partita in tutte e tre le fasi del gioco: attacco, difesa e special teams. Sono ovviamente soddisfatto della mia prestazione, ma siamo solo all’inizio e dobbiamo cercare di migliorarci ulteriormente per il proseguio del campionato. Sono rimasto davvero colpito dal pubblico torinese: non mi aspettavo un tifo così, ci ha caricato durante tutta la partita”.

Il prossimo impegno per i Giaguari sarà nuovamente tra le mura amiche del Nebiolo, domenica 23 marzo alle ore 14.30 contro i Briganti Napoli. Ingresso € 8, gratis i minorenni.

Ufficio Stampa Giaguari Torino