Sono Bordonaro-Bono e Luchini-Bosco, in gara con le Suzuki del Challenge,

e i campioni italiani in carica del gruppo TH, Ananasso-Pensieri (Mitsubishi)

E’ iniziata oggi a Pordenone (Friuli), con la partenza della 21ma edizione dell’Italian Baja, la stagione 2014 del Poillucci Team di Roma.

Alla gara, secondo appuntamento del Campionato del Mondo FIA Cross Country Rally e prova di apertura del Campionato Italiano Cross Country, il team romano è iscritto con tre equipaggi che gareggiano per l’Italiano e il Suzuki Challenge.

Il primo equipaggio con le insegne del Poillucci Team a prendere il via è composto dai siciliani Alfio Bordonaro e Marcello Bono, con il numero 301 sulle portiere della loro Suzuki New Grand Vitara 1.9 TD.

Poche posizioni dopo, invece, con il numero 304, partiranno Andrea Luchini e Piero Bosco, anche loro su di una Suzuki New Grand Vitara 1.9 TD.

Quella di Bordonaro è una conferma dell’impegno già affrontato nella passata stagione, nell’Italiano e nel monomarca Suzuki; quello di Luchini è invece un “gradito rientro” dopo alcuni stagioni di assenza. Va ricordato che il pilota garfagnino è stato in passato uno dei principali protagonisti del campionato italiano, in cui ha corso anche come pilota ufficiale di Suzuki Italia.

Il terzo equipaggio della scuderia prenderà il via poco dopo, primo (in quanto campione in carica) delle vetture del gruppo TH. I romani Giuseppe Ananasso e Romolo Pensieri, infatti, avranno il numero 400 sulle portiere del loro nuovo Mitsubishi Pajero 3.2 TD.

Dopo l’Italian Baja, l’impegno del Team proseguirà per l’intera stagione, con la partecipazione, ad aprile, al Raid del Ciocco, in Toscana, a maggio alla Baja Puglia & Lucania, in Basilicata, a giugno alla Baja FIF, in Emilia Romagna, a luglio alla Baja San Marino, a San Marino, e a ottobre al Raid Terra del Sole, in Sicilia.

Per il Poillucci Team – Massimo Gioggia