L’Italia ha perso di misura contro la Scozia (5-4) il primo incontro del “Quadrangolare” Boys che si sta svolgendo sul percorso del San Domenico Golf a Savelletri di Fasano (BR). Nell’altro match la Svezia ha superato nettamente a Francia per 6,5-2,5.

Gli azzurri, che difendono il titolo, hanno concluso in parità i doppi (1,5-1,5) in cui si sono imposti Federico Zuckermann/Federico Rovegno (1 up su Calum Fyfe/Stuart Easton), hanno ceduto Giacomo Fortini/Pietro Crema (3/1 da Ben Kinsley/Murray Nay Smith) e hanno pareggiato Teodoro Soldati/Lorenzo Magagnin con Ewen Ferguson/Bob McIntyre.

Nei singoli gli scozzesi hanno ottenuto il successo con i punti conquistati da Bob McIntyre (1 up su Lorenzo Magagnin), da Ben Kinsley (6/5 su Giacomo Fortin), da Calum Fyfe (2 up su Federico Rovegno) e con il mezzo punto del pari di Murray Nay Smith contro Pietro Crema. Agli italiani non sono bastate le vittorie di Teodoro Soldati (1 up su Ewen Ferguson) e di Federico Zuckermann (3/2 su Stuart Easton). La Svezia ha avuto nelle coppie Oliver Gillberg/Max Trydefeldt e Victor Theandersson/Oscar Berqvist i trascinatori, che dopo aver dominato nei doppi hanno portato anche quattro punti nei singoli.

Si gioca con girone all’italiana, ossia ogni compagine affronterà le altre tre, e la vincitrice sarà designata da una classifica a punti (1 per la vittoria, 0,5 per il pari, zero per la sconfitta). Nel secondo turno i match: Italia-Svezia e Francia-Scozia.

Nell’albo d’oro l’Italia è al secondo posto con sei successi contro gli otto della Svezia. Seguono con cinque la Francia e con quattro la Scozia.

Nella precedente edizione il titolo fu conquistato da Luigi Botta, Jacopo Guasconi, Gianmaria Trinchero, Guido Migliozzi, Giacomo Garbin e Lorenzo Scalise che hanno prevalso per 6,5-2,5 contro Scozia e Svezia e per 6-3 nel match decisivo con la Francia, che giocava in casa, giunta seconda.

Ufficio Stampa FIG