Ancora un impegno nel PGA Tour per Matteo Manassero, che prende parte al Valspar Championship (13-16 marzo), in programma all’Innisbrook Resort – Copperhead, a Palm Harbor in Florida. Nel field Jason Dufner, Matt Kuchar, Webb Simpson, Brandt Snedeker, Jim Furyk, Ricky Barnes, Kevin Streelman, che difende il titolo, e Chesson Hadley, vincitore la scorsa settimana del Puerto Rico Open, gli inglesi Justin Rose, Paul Casey e Luke Donald, i sudafricani Louis Oosthuizen, Ernie Els e Retief Goosen, l’irlandese Padraig Harrington, il belga Nicolas Cosaerts, il neozelandese Danny Lee, secondo a Portorico, l’argentino Angel Cabrera e il fjano Vijay Singh.

Quanto a Manassero cerca la miglior forma in vista del primo major stagionale – il Masters (Augusta, Georgia, 10-13 aprile) dove vi sarà anche Francesco Molinari – dopo una serie di prestazioni altalenanti con le ultime due che lo hanno visto al 12° posto nell’Honda Classic e al 60° nel WGC Cadillac Championship. Il montepremi è di 5.700.000 dollari con prima moneta di 1.026.000 dollari.

EUROPEAN TOUR: TERZETTO AZZURRO AL TROPHÉE HASSAN II – Al Golf du Palais Royal va in onda il Trophée Hassan II (13-16 marzo), torneo dell’European Tour con un montepremi di 1.500.000 dollari, dei quali 250.000 euro gratificheranno il vincitore. Tre gli italiani in campo, Edoardo Molinari, Andrea Pavan e Marco Crespi, tutti ben motivati a conseguire un buon risultato. Il primo appare avviato alla condizione migliore, dopo il lungo stop dovuto all’intervento al polso, come dimostrano il nono posto conseguito nel Dubai Desert Classic e il decimo nello Tshwane Open, due delle ultime tre gare a cui ha partecipato. Diversa la situazione di Crespi e Pavan, freschi di ‘carta’, che dopo un buon avvio di stagione hanno perso smalto. Il monzese è reduce da due tagli consecutivi, mentre Pavan ne ha infilati addirittura cinque di seguito.

Edoardo Molinari sarà nel novero dei favoriti in una agguerrito lotto di concorrenti che comprende, tra gli altri, gli inglesi Simon Dyson, Danny Willett, Chris Wood e Robert Rock, i francesi Raphael Jacquelin e Gregory Bourdy, i sudafricani George Coetzee e Jaco Van Zyl, gli spagnoli Rafael Cabrera Bello e Pablo Larrazabal, il portoghese Ricardo Santos e l’indiano Shiv Kapur.

Il torneo in TV – Il Trophée Hassan II sarà teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky, sui canali Sky Sport 2 e 2 HD, con i seguenti orari: giovedì 13 marzo e venerdì 14, dalle ore 14,30 alle ore 18,30; sabato 15 e domenica 16, dalle ore 14 alle ore 18. Repliche: prima giornata, venerdì 14 marzo dalle ore 7,30 (Sky Sport 2 e 2 HD) e dalle ore 10 (SKY Sport 3 e 3 HD); seconda giornata, venerdì 14 marzo, dalle ore 22,45 (Sky Sport 2 e 2 HD); terza giornata, sabato 15, dalle ore 19,30 (Sky Sport 3 e 3 HD); quarta giornata, domenica 16, dalle ore 18,45 (Sky Sport 3 e 3 HD).

ANCHE IL LET IN MAROCCO CON SETTE ITALIANE ALLA LALLA MERYEM CUP – Anche le proette del Ladies European Tour saranno impegnate in Marocco per la Lalla Meryem Cup (13-16 marzo), la versione al femminile del Trophée Hassan II che si disputa al Golf de l’Ocean ad Agadir.

Impegnate sette italiane: Diana Luna, Veronica Zorzi, Stefania Croce, Margherita Rigon, Elisabetta Bertini, Stefania Avanzo e Sophie Sandolo, che ha vinto questo torneo nel 2006 quando ancora non faceva parte del LET.

Sicuramente buono il field che comprende buona parte delle migliori giocatrici del circuito quali le inglesi Laura Davies, Trish Johnson, Charley Hull e Holly Clyburn, le sudafricane Lee-Anne Pace e Stacy-Lee Bregman, le francesi Gwladys Nocera, Anne-Lise Caudal, Cassandra Kirkland e Joanna Klatten, le thailandesi Ariya Jutanugarn e Nontaya Srisawang, la svedese Sophie Gustafson, l’australiana Stacey Keating e la statunitense Beth Allen. Ha buone possibilità di inserirsi nella lotta al vertice Diana Luna, apparsa abbastanza tonica nel World Ladies Championships, dove ha ottenuto il 12° posto nella graduatoria individuale, mentre le altre sono quasi tutte ancora in fase di rodaggio. Il montepremi è di 450.000 euro.

Ufficio Stampa