Libertas Cantù 2 – Vero Volley Monza 3
Parziali set: 20-25, 20-25, 25-14, 25-21, 11-15

Libertas Cantù: Gerosa , Morelli 19, Robbiati 7, Monguzzi 7, Mercorio 20, Ippolito 12, Butti (L) De Luca, Spirito N.E. Riva, Bargi, Laneri, Fiorelli (L2)
Allenatori: Massimo Della Rosa – Massimo Redaelli
Vero Volley Monza: Tiberti 2, Puliti 12, Elia 12, Vigil Gonzales 10, Bonetti 10, Botto 14, Pieri (L), Krumins 1, Padura Diaz 4, Cozzi 1, Preval 3, Caci 2.
Allenatori: Oreste Vacondio – Francesco Cattaneo

L’ampissima rosa del Vero Volley Monza e la gestione oculata dei suoi uomini da parte del “prof” Oreste Vacondio regalano ai monzesi due punti che valgono oro in un derby sentito e avvincente. Ora il Vero Volley si può giocare il match point per il passaggi diretto in A1 domenica contro la capolista Tonazzo. Dall’altra parte la Cassa Rurale con questo punto conquistato può ancora sperare di mantenere il settimo posto in classifica e di saltare gli ottavi di finale dei playoff.

Cantù al gran completo per questo derby e Monza invece che si presenta purtroppo in campo senza il suo opposto titolare Padura Diaz, problemi alla caviglia, entrerà a gara iniziata ma senza mai lasciare il segno, se non con un cartellino rosso alla fine del quarto set. Il “sostituto” Puliti non fa rimpiangere il cubano nei primi 2 set quando Monza è padrona del campo, ma nel terzo Cantù impone il proprio gioco per poi giocarsi il quarto set alla pari e andando a vincerlo nel finale. Nel quinto pareziale Vacondio mischia tutte le carte, pesca dalla panchina quattro giocatori freschi e porta a casa il risultato contro una Cassa Rurale affaticata. Inizio di gara nel pieno equilibrio con le 2 squadre che giocano punto a punto, entrambe senza lasciare che l’avversario guadagni qualche punto di troppo fino all’8 pari quando Bonetti mura Mercorio per il primo vantaggio 8-10 e Monza è prima al break point 8-12. L’ace di Mercorio accorcia le distanze (12-14), ma Monza tiene a muro (16-19) rispedendo al mittente i tentativi di rimonta dei padroni di casa. Nel finale di set Bonetti firma il punto del 18-21 e Cantù pasticcia in difesa per il 18-22, Elia in veloce per il 19-23 con Botto centra il 19-24. Ippolito lo annulla, ma Puliti chiude subito 20-25.
Secondo set e partenza in salita per Cantù con Monza che sfrutta bene 2 errori dei padroni di casa per l’1-3 iniziale. Botto centra 2 buoni servizi lanciando Monza 2-5 e sempre il muro di Monza fa la differenza per il 2-7. Cantù fatica troppo sia in ricezione che in contrattacco con Robbiati che attacca fuori per il 3-9 che ammutolisce il pubblico del Parini. Monza è padrona del campo, gioca meglio a muro e in contrattacco e si porta 7-15. Cantù recupera 2 punti (9-15), ma Monza si riporta ancora avanti (12-18). Della Rosa cambia Gerosa con De Luca e Morelli con Spirito, ma Monza non si scompone e arriva prima al setpoint 19-24 con Puliti, Mercorio lo annulla, ma Bonetti non sbaglia chiudendo il set 25-20.
Terzo set e scende in campo un’altra Cantù che pare padrona del campo portandosi subito 4-1 con Morelli e costringendo gli ospiti al primo time out. L’ace di Monguzzi vale il 6-2 con Cantù che adesso gioca meglio in difesa e contrattacco. Morelli firma l’ace dell’8-3 con Monza che adesso fatica a tenere il ritmo di gioco e Monguzzi mura Bonetti per il 12-7. Elia attacca fuori per il 14-9, Morelli mura Bonetti e lo stesso Bonetti attacca fuori regalando a Cantù il punto del 17-10. Morelli arma il braccio e centra 2 ottimi servizi che portando i padroni di casa 19-11, Ippolito chiude la strada a Padura Diaz per il 20-11, Robbiati non sbaglia per il 22-12 e Cantù non fa sconti a muro (23-13) per un finale di set che vede Botto sparare fuori la palla del 24-13 e ancora Botto sbaglia regalando la vittoria a Cantù 25-14.
Nel quarto ricompare Monza, ma adesso Cantù pare più determinata e sicuramente la vittoria del 3 set parziale le ha fatto riguadagnare fiducia. Si gioca punto a punto fino al 4 pari poi è Monza a firmare il primo vantaggio di 2 punti grazie a Elia, Cantù pero adesso non trema e pareggia subito con Ippolito. Mercorio firma il punto dell’8-7, ma si gioca sempre in equilibrio. Sull’11 pari Vacondio cambia Puliti con Padura Diaz con Monza prima al break point 11-12. Cantù però è più squadra e si riporta avanti 14-12 sfruttando un attacco fuori di Bonetti che poi spara ancora fuori per il 15-12 dei padroni di casa. Elia a muro riporta Monza a -1 (16-15), Morelli risponde con una fucilata che vale il 18-16, Tiberti si affida a Padura Diaz, ma ancora Cantù tiene il vantaggio (20-18). Ippolito mura Padura per il 21-18, ma Monza non trema e si porta a -1 (21-20) con Padura. Morelli sblocca la situazione e Elia invade per il 23-20 e Robbiate attacca di prima per il 24-20, con Padura Diaz che sbaglia al servizio per la vittoria di Cantù 25-21
Quinto set con Vacondio che manda in campo tutte le riserve ad eccezione di Botto e l’arbitro che stacca un cartellino rosso nei confronti di Padura Diaz. Monza in campo con Krummins – Puliti, Cozzi – Preval, Caci e Botto. Cantù che però in avvio non sfrutta la situazione e rimedia subito un 4-1 iniziale che fa paura. Mercorio riceve male per l’1-5 con Cantù che adesso appare dispersa con Gerosa che sbaglia in palleggio per il 2-6 avversario. Monza dilaga con Caci che firma l’ace del 2-8. Puliti firma l’ace del 10-4 e lancia Monza verso la meritata vittoria del set 15-11.
Massimo Della Rosa, tecnico canturino, commenta così a fine gara: “Nei primi 2 set abbiamo subito troppo il loro gioco, poi quando abbiamo sistemato il servizio siamo riusciti a ribaltare la partita, ma per farlo abbiamo dovuto al meglio ogni pallone. Nel quinto set ci siamo scomposto e abbiamo spazio al loro gioco, però questa nostra prestazione dimostra ancora una volta che possiamo giocare alla pari con tutti”

(credit photo S. Milanta)
Diego Fumagalli – Ufficio Stampa Libertas Brianza