AL DRUSO IL SÜDTIROL MANDA KO IL VICENZA
Dopo 4 partite di digiuno, i biancorossi ritrovano la vittoria e ipotecano l’obiettivo stagionale

Dopo quattro partite di digiuno, nelle quali aveva raccolto appena due punti, il Südtirol ritrova la vittoria, ottenendola a spese di una “big” del campionato quale il Vicenza, superato per 1-0 grazie al rigore trasformato da Pederzoli. Una vittoria importantissima per i biancorossi, che fanno tre passi forse decisivi verso i playoff, aumentando a 5 punti il vantaggio sul 10° posto, occupato dalla prima delle escluse dagli spareggi-promozione in serie B.

Live match. Nella nona giornata di ritorno del campionato di Prima Divisione Lega Pro un Südtirol reduce dal corroborante pareggio a Cremona, che ha tamponato una mini-emorragia di due sconfitte di fila, torna a giocare allo stadio Druso dopo un mese di lontananza, misurandosi col Vicenza – terza forza del campionato – nell’ennesimo big-match di questo periodo.

Il Südtirol è nono in classifica e non vince da quattro partite, nelle quali Pederzoli e compagni hanno conquistato appena due punti, frutto dei pareggi in trasferta con Lumezzane e Cremonese, intervallati da due sconfitte di fila, la prima in casa contro il Venezia e la seconda a Chiavari contro la capolista Virtus Entella. L’ultima vittoria biancorossa risale al 26 gennaio scorso, quando la formazione di Rastelli si impose per 4-3 sul Como.

Il Vicenza è in serie utile da sei partite, per effetto di quattro vittorie e due pareggi.
Contro il Vicenza dell’“ex” Piergiuseppe Maritato, mister Rastelli non può disporre degli squalificati Branca e Vassallo, né degli infortunati Peverelli e Dell’Agnello. Al centro della difesa, scontata la squalifica, torna la coppia Tagliani-Bassoli, con Cappelletti decentrato a destra. A centrocampo è Fink a completare il terzetto con Furlan e Pederzoli, mentre in attacco spazio al tridente “piccole taglie” composto da Turchetta, Corazza e Minesso, con quest’ultimo nelle vesti dell’“ex”, essendo cresciuto nel Vicenza sino a debuttare in serie B.
La cronaca. Inizio di match col Vicenza, in tenuta blu, ad impossessarsi del pallino del gioco e a provare a riversarsi nella metà campo biancorossa, ma il Südtirol si difende con ordine, agendo prevalentemente di rimessa ed operando il primo affondo all’11’, quando Turchetta lancia in verticale Corazza, che vince il duello in velocità con Camisa e salta Ravaglia in uscita, ma da posizione defilata l’attaccante friulano non inquadra la porta rimasta sguarnita.
Il predominio territoriale del Vicenza è sterile, e allora al 14’ il Südtirol ci riprova, con Furlan che innesca fra le linee Fink, il quale sguscia via fra due avversari, ma poi strozza la conclusione dal limite dell’area.
Le improvvise verticalizzazioni dei biancorossi creano più di un imbarazzo alla difesa vicentina, e al 16’ Corazza – da dentro l’area – impegna severamente Ravaglia.

Prova a reagire il Vicenza, e al 19’ Maritato invita al cross Tulli, sul cui spiovente Cinelli – tutto solo in area – schiaccia il pallone fra le braccia di Facchin con un colpo di testa fortunatamente innocuo.
E’ un buon momento per gli ospiti, e al 24’ Tulli serve Jadid che imbuca un buon pallone per Maritato, il quale si lancia in estirada ma riesce solo a toccare il pallone che arriva docile docile sui guantoni di Facchin.

Scarseggiano le palle-gol, e dire che si affrontano i due migliori attacchi del campionato, ma al 40’ Giacomelli si guadagna un calcio di punizione, battuto da Jadid che libera in area Maritato, ma Facchin è bravissimo a “murare” in uscita la conclusione dell’ex biancorosso.
Aumenta la pressione il Vicenza, e al 43’ Castiglia invita al tiro Tulli, che calcia alto sopra la traversa.
Un minuto più tardi azione fotocopia, con Tulli che questa volta conclude sull’esterno della rete.
E’ l’ultima emozione di un primo tempo che si conclude sullo 0-0.
Si riparte, in entrambe le squadre, con gli stessi effettivi della prima frazione e col canovaccio della partita che non muta, riproponendo un Vicenza più manovriero e un Südtirol più raccolto e volto al contropiede, con gli ospiti che rompono gli indugi al 6’ per effetto di una conclusione di Tulli che costringe Facchin a rifugiarsi in angolo.
Al 9’ si rivede il Südtirol, con Furlan che serve Cappelletti, il quale vince un contrasto per poi scoccare un diagonale mancino che si perde di poco sul fondo.
Poi la partita attraversa una fase di stallo, ma al 17’ Jadid imbuca in area un gran pallone per Cinelli, ma Facchin è ancora bravissimo a chiudere lo specchio della porta.
Mister Rastelli prova a conferire maggiore forza d’urto all’attacco, inserendo Veratti per Minesso, con Corazza che si decentra a sinistra nel tridente d’attacco, modifiche che sortiscono subito gli effetti sperati, con Corazza che lancia in area Turchetta, il quale vince di forza il contrasto con Murolo che poi lo ostacola fallosamente. L’arbitro decreta il calcio di rigore che Pederzoli trasforma con freddezza, realizzando l’1-0 e la sua terza rete in campionato, la seconda consecutiva.

Il Vicenza prova a correre ai ripari, inserendo l’ex serie a Tiribocchi, ma il Südtirol si difende con grande compattezza e senza affanno sino al triplice fischio di chiusura, anche se nel recupero Facchin è provvidenziale su angolo di Jadid e colpo di testa di Murolo.
Finisce 1-0 per il Südtirol, che dopo quattro partite di digiuno ritrova la vittoria, conquistando tre punti pesantissimi. A sei partite dal termine della regular season, i playoff sono praticamente in cassaforte.


FC SÜDTIROL – VICENZA 1-0 (0-0)
FC Südtirol (4-3-3):
Facchin; Cappelletti, Tagliani, Bassoli, Martin; Furlan, Pederzoli, Fink (77. Kiem); Minesso (67. Veratti), Corazza, Turchetta (89. Bastone). 
A disposizione: Micai, Traore, Melchiori, Cocuzza.

Allenatore: Claudio Rastelli

Vicenza (4-3-3): Ravaglia; Padalino, Murolo, Camisa, D’Elia; Cinelli, Castiglia (74. Tiribocchi), Jadid; Tulli, Maritato, Giacomelli (82. Padovan).

A disposizione: Alfonso, El Hasni, Anaclerio, Sbrissa, Malivojevic.

Allenatore: Giovanni Lopez

Arbitro: Antonio Rapuano di Rimini (Di Guglielmo-Defina)
Rete: 72. Pederzoli su rigore (1-0)
Note: pomeriggio soleggiato, temperatura primaverile. Ammoniti: Pederzoli (FCS), Jadid (V), Furlan (FCS), Tiribocchi (V), Cappelletti (FCS)

Credit foto Max PATTIS

Andrea Anselmi

Responsabile Ufficio Stampa

FC Südtirol